Ata, controlli scrupolosi sui candidati delle Marche

Il personale ATA interessato è al momento impegnato con la compilazione delle domande riguardanti la Mobilità per l’anno scolastico 2019/2020. Di conseguenza sarà possibile chiedere il trasferimento in tali eventualità:

  • Nell’ambito della provincia di titolarità
  • Per una sola provincia differente da quella in cui si è titolari
  • In alternativa, per entrambe in maniera congiunta

Come leggiamo da Orizzonte Scuola, nel caso in cui l’interessato presentasse domanda sia di trasferimento provinciale che interprovinciale (con l’accoglimento di quest’ultima istanza) verrà ignorata dagli addetti la domanda riguardante la provincia di titolarità.

Personale ATA: quanti distretti è possibile inserire nella domanda per cambiare provincia?

Come precisa Giovanni Calandrino di OS riguardo la domanda formale di cambio provincia all’interno del modulo apposito non sono presenti precisi limiti od indicazioni riguardo l’espressione di preferenze sintetiche.

telegram-scuolainforma-336x280

Non a caso, l’ordinanza ministeriale n. 203 dell’8 marzo 2019 precisa che le preferenze prevedono un numero non superiore a 15 e devono essere indicate nell’opportuna sezione dei moduli domanda. Le preferenze possibili sono le seguenti:

  • Scuola
  • Distretto
  • Comune
  • Provincia
  • Centro territoriale riorganizzato nei centri provinciali atti ad istruire gli adulti, secondo quanto dispone il D.P.R. 29 ottobre 2012 n. 263.
Potrebbe interessarti:  Personale ATA, III fascia: informazioni sull'invio delle MAD

Alla fine della fiera, gli interessati sono liberi di scegliere da 1 a 15 distretti.

Contratti più vantaggiosi per gli ATA

Dopo l’incontro tra sindacati e Governo pare che saranno disposti contratti più vantaggiosi per il personale ATA. Questo a partire da chi ricopre il ruolo di assistente amministrativo ma fa le veci del dirigente.

24 mesi: controllo domande entro fine maggio

Gli interessati dovranno compilare il modulo di richiesta per l’inserimento nelle graduatorie di I fascia in modalità cartacea. La scelta delle scuole verrà effettuata tramite modello G, che dovrà essere inoltrato in modalità telematica mediante Istanze Online.

La scelta degli istituti dovrà avvenire in un periodo di tempo compreso tra 3 e 24 giugno 2019. Il controllo sulle domande di inserimento saranno effettuate dagli addetti ai lavori entro fine maggio.