Scuola, pronto Protocollo di sicurezza per la Maturità 2020
Scuola, pronto Protocollo di sicurezza per la Maturità 2020

Lunedì prossimo 6 maggio, primo tavolo tecnico tra Governo e sindacati dopo l’intesa raggiunta sulla scuola a Palazzo Chigi, lo scorso 24 aprile.

Il primo tavolo tecnico sarà dedicato al precariato scolastico ed in particolare alla ricerca di soluzioni mirate per quei docenti che possono vantare più di 36 mesi di servizio.

Precariato storico, lunedì 6 maggio incontro Governo-sindacati

Quali saranno i possibili scenari relativi a questo confronto? Partendo dal testo dell’intesa, sottoscritto dall’esecutivo Conte e dalle rappresentanze sindacali, in merito al precariato si legge quanto segue: ‘In prima attuazione saranno individuate le più adeguate e semplificate modalità per agevolare l’immissione in ruolo del personale docente che abbia una pregressa esperienza di servizio pari ad almeno 36 mesi; in via transitoria, il Governo si impegna a prevedere percorsi abilitanti e selettivi riservati al personale docente che abbia una pregressa esperienza di servizio pari ad almeno 36 mesi finalizzati all’immissione in ruolo.’

Percorso agevolato per l’immissione in ruolo

Stando a quanto si legge nel testo, il confronto Governo-sindacati di lunedì prossimo servirà soprattutto a stabilire i percorsi abilitanti selettivi e quelle che dovranno essere le modalità di immissione in ruolo a favore dei docenti con almeno 36 mesi di servizio. D’altro canto, Governo e sindacati dovranno individuare quelle che potranno essere le agevolazioni riguardanti il concorso ordinario, oltre a quanto già previsto dal Decreto Legislativo 59/2017 e dal Decreto riguardante Quota 100. E’ auspicabile che, già da lunedì prossimo, si possono avere idee più chiare in relazione alle misure che verranno attuate al fine di agevolare la stabilizzazione del personale scolastico con più di 36 mesi di servizio.