Il Miur ha aggiornato il regolamento per ottenere istanza di accesso agli atti. Il diritto dell’ accesso agli atti consente agli interessati di prendere visione e di estrarre copia di documenti amministrativi. L’accesso ai documenti amministrativi, attese le sue rilevanti finalità di pubblico interesse, costituisce principio generale dell’attività amministrativa al fine di favorire la partecipazione e di assicurarne l’imparzialità e la trasparenza, ed attiene ai livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali che devono essere garantiti su tutto il territorio nazionale ai sensi dell’art. 117 della Costituzione.

Considerato l’intensificarsi delle contestazioni dei docenti, come testimonia l’ultima vicenda relativa alla prova preselettiva del TFA sostegno, potrà essere utile prendere visione dei costi ai quali esso è soggetto.

Decreto Miur

Il Miur di recente ha emanato il m_pi.AOODGRUF.REGISTRO DEI DECRETI DIRETTORIALI(R).0000662.17-04-2019 che contiene il regolamento in materia di rimborso dei costi di riproduzione per il rilascio di copie e diritti di ricerca di atti e documenti. Gli interessati potranno prenderne visione scaricando il documento allegato. La pubblicazione è stata effettuata in data 16 aprile 2019.

I costi

telegram-scuolainforma-336x280

È possibile prendere visione del regolamento nell’apposita sezione “Amministrazione trasparente” del sito web istituzionale del MIUR che è stato inviato ai competenti organi di controllo.

In particolare viene specificato che l’estrazione di copie di atti o documenti è sottoposta a rimborso nella misura di € 1,00 a pagina qualora l’esercizio del diritto di accesso presupponga la copertura di dati personali nel rispetto delle disposizioni di cui al decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 recante Codice in materia di protezione dei dati personali, e successive modifiche e integrazioni.

Qualora la richiesta di accesso agli atti comporti la notifica ai controinteressati, i costi necessari alla notifica sono quantificati in € 10,00 a controinteressato (€ 2,00 per le notifiche indirizzate a personale in effettivo servizio presso il MIUR); tali importi, comprensivi delle spese postali e dei costi amministrativi, sono a carico del richiedente l’accesso”.