Scuola, caos in Sardegna: saltano le prove Invalsi
Scuola, caos in Sardegna: saltano le prove Invalsi

Come riportato dal portale del ‘Corriere della sera’, le prove Invalsi in diverse scuole della Sardegna, dalle primarie alle superiori, sono state cancellate. Nell’isola è in atto, infatti, una mobilitazione da parte dei Cobas che protestano contro i test di valutazione che vengono assegnati agli studenti per misurare i loro risultati in italiano, matematica e inglese.

In Sardegna, mobilitazione contro le prove Invalsi

In alcune scuole si sono trovati i cancelli sbarrati con gli alunni che sono stati costretti a tornare a casa, mentre in altri istituti le prove non sono state distribuite in seguito all’assenza da parte dei docenti. I disagi si sono registrati soprattutto in diverse scuole elementari di Cagliari, anche se la mobilitazione ha riguardato altri comuni come Uri, Muravera, Decimoputzu, Orani, Quartu, Budoni, Siniscola, Posada, Sassari.

La protesta riguarda anche il rinnovo del contratto

Il portavoce dei Cobas, Nicola Giua, ha stigmatizzato la giornata odierna commentando i motivi della protesta: ‘Si sta anche sconvolgendo e standardizzando la didattica, molti testi si stanno `invalsizzando´ con sezioni dedicate alle prove’. Tra le motivazioni riguardanti la mobilitazione c’è anche il contratto ‘scaduto il 31 dicembre scorso e che non è stato rinnovato’.

Per domani, martedì 7 maggio, è prevista una nuova giornata di proteste per le prove Invalsi di matematica. ‘Lottiamo anche contro la regionalizzazione della scuola pubblica – ci ha tenuto a precisare Nicola Giua – Servono fondi, ormai siamo ai minimi termini’.