Annullamento domanda di mobilità, ecco chi riguarda

I vari Usp territoriali hanno ancora tempo fino al 20 maggio prima di convalidare le domande di mobilità presentate dagli insegnanti di ogni ordine e grado. Entro tale termine dovranno notificare a tutti gli interessati il punteggio valutato.

Nel frattempo, chi si è ritrovato con un punteggio errato, avrà la possibilità di presentare il modulo di reclamo in cui specificare le motivazioni degli errori riscontrati.

Chi ad oggi non ha ancora ricevuto la notifica della convalida teme che la propria domanda di mobilità possa essere annullata. Ma esiste questa possibilità?

Revoca domanda di mobilità

Chi avesse presentato domanda di mobilità e avesse cambiato idea, sebbene siano scaduti i termini, avrà la possibilità di revocare la propria istanza tramite apposito modello da inoltrare all’Usp di riferimento. La conseguenza sarà quella di non partecipare ai movimenti che saranno resi noti il 20 giugno, mantenendo la titolarità presso la scuola di appartenenza.

La revoca rappresenta dunque un annullamento volontario della domanda di mobilità già inoltrata.

Annullamento domanda di mobilità

Diverso è invece il caso dell’annullamento della domanda di mobilità ad opera dell’Ufficio Scolastico competente. Questo caso si sta verificando nei confronti di quegli insegnanti che erano stati immessi in ruolo con riserva, e che a seguito di sentenza di merito negativa, di recente sono stati depennati dalle Gae e a breve vedranno trasformarsi il contratto da tempo indeterminato a tempo determinato. Si tratta dei Diplomati Magistrali colpiti da esito negativo del ricorso innanzi al Tar o al Consiglio di Stato.

La perdita del ruolo porta con sé l’automatica sparizione del diritto a poter chiedere trasferimento. Chi dunque tra quei docenti avesse presentato domanda di mobilità, come facilmente intuibile, si vedrà annullare la relativa richiesta.

La notifica dell’annullamento

Non è detto che l’annullamento venga notificato tramite email. Andando a controllare nell’apposita sezione collocata alla voce “altri servizi” sul portale Istanze Online, comparirà la dicitura “l’utente non ha inoltrato nessuna domanda” . Segnale questo dell’avvenuto annullamento. Non sarà quindi più possibile visualizzare l’iter della prosecuzione della stessa, non potendo avere alcun seguito.