Collaboratori DS: info su nuovo convegno nazionale da parte di Ancodis
Collaboratori DS: info su nuovo convegno nazionale da parte di Ancodis

A.N.Co.Di.S. ha organizzato per i collaboratori DS un nuovo convegno nazionale previsto per il prossimo 24 maggio. Titolo dell’evento è: “Il middle management nella scuola italiana a 20 anni dall’istituzione dell’autonomia scolastica: innovazione culturale o utopia di sistema?”.

Lo scorso 10 marzo hanno voluto rendere memoria ai 20 anni dell’istituzione dell’autonomia scolastica. Per tale motivo sarà adibito uno spazio unitario di discussione sul significato di autonomia. Durante l’incontro si rifletterà anche sul ruolo di collaboratore scolastico e la sua funzione sull’attività gestionale, didattica e organizzativa in ogni istituto scolastico.

Collaboratori DS: obiettivi del convegno 

Il convegno sarà un momento importante per chiedersi se il riconoscimento dei ‘quadri intermedi’ possa considerarsi una necessaria innovazione contrattuale o sia destinata ad essere solamente un’utopia all’interno del sistema scolastico.

telegram-scuolainforma-336x280

Un momento di prezioso confronto unitario per comprendere se i tempi siano maturi per sostenere nelle sedi quelle azioni contrattuali e giuridiche volte al riconoscimento delle figure quadro nella scuola italiana, tramite la determinazione di procedure di accesso, di carriera, di formazione e di selezione.

Niente più posizioni ideologiche 

I collaboratori del dirigente scolastico reputano che il tema non debba essere più influenzato da posizioni arcaiche volte a discriminare il lavoro di alta responsabilità che essi ogni giorno espletano a favore delle istituzioni scolastiche in mansioni, ruoli e tempi diversi.

Ancodis ha pertanto chiesto alle Associazioni dei DS, degli EE.LL., OO.SS., DSGA al Ministero dell’istruzione di rendere note le posizioni e proporre temi costruttivi riguardo un argomento che i collaboratori DS reputano importanti per le istituzioni scolastiche contemporanee.

L’intervento dell’ANCI Sicilia

L’intervento dell’ANCI Sicilia piccoli comuni è stato richiesto in quanto, come si legge dal comunicato Ancodis: ‘E’ nelle piccole
realtà locali che le relazioni istituzionali in prima istanza vengono tenute dai Collaboratori Fiduciari di plesso che quotidianamente si adoperano in tutti i modi per consentire all’Istituzione scolastica di espletare al meglio il proprio servizio per alunni e famiglie.’ Qui di seguito il comunicato originale Ancodis.

Comunicato Stampa Convegno del 10-5-2019