NoiPA, ultime notizie: il portale cambia da giugno
NoiPA, ultime notizie: il portale cambia da giugno

Il portale NoiPa, piattaforma utilizzata dai dipendenti statali soprattutto per la visualizzazione del cedolino degli stipendi, prevede novità a partire dal mese di giugno 2019. A darne informazione è Il Sole 24 ore. Presto saranno introdotte novità informatiche relative alle detrazioni e ai contributi versati, in vista della pensione. Le ultime modalità di pensione anticipata, inclusa Quota 100, hanno reso necessari alcuni cambiamenti a motivo dell’elevato numero di pensionati previsto per i prossimi anni (si parla di circa 500 mila dipendenti statali).

NoiPa e pensioni

NoiPa, dunque, non si occuperà solo dei cedolini dei lavoratori, ma diventerà una sorta di vero e proprio ufficio telematico dedicato alle esigenze dei dipendenti della PA (inclusi prestiti, contributi, pensioni e così via) per tutti i dipendenti statali e non solo per una parte di essi (il 65% attuale). Così, a partire dal prossimo mese di giugno, vi sarà il lancio del nuovo portale: si sperimenterà il self service per verificare la propria posizione previdenziale (consultazione dei contributi) ai fini pensionistici.

Dal portale NoiPa si otterranno dati confrontabili con quelli dell’Inps, ed avere la propria situazione contributiva sotto controllo in qualsiasi momento, in vista della scelta della forma pensionistica più appropriata.

Non solo cedolini stipendio

telegram-scuolainforma-336x280

Oltre alle novità legate alle pensioni, dal portale NoiPA è possibile richiedere un prestito o gestire la propria posizione per il riconoscimento delle detrazioni per la nascita di un figlio. E ora il portale si prepara anche a offrire un modulo per la valutazione delle performance e la valutazione dei dipendenti.