Scuola, contratto e aumento stipendi ultime notizie: esito incontro Governo-sindacati

Nella giornata di ieri, le rappresentanze sindacali hanno incontrato quelle del Governo nel primo di una serie di confronti sul prossimo rinnovo di contratto e sulla questione degli aumenti stipendiali per il personale scolastico.

Contratto scuola e aumenti stipendiali: ecco di cosa si è parlato nell’incontro di ieri

In una nota congiunta, Flc-Cgil, Cisl, Uil, Snals e Gilda, ovvero i sindacati firmatari dell’intesa dello scorso 24 aprile, hanno sottolineato la richiesta inoltrata al Governo del reperimento delle risorse necessarie per il pieno recupero del potere d’acquisto dei salari, in modo da assicurare il riconoscimento della dignità professionale e il ruolo sociale dei lavoratori del comparto istruzione e ricerca.
‘Altri temi di fondamentale importanza – si legge nella nota congiunta diffusa dai sindacati – risultano la piena fruibilità degli istituti contrattuali, a partire dalla necessaria semplificazione e sistematizzazione, anche in relazione alla complessità generata dalla unificazione in un unico comparto di quattro settori e dei relativi contratti, in precedenza distinti.’

Potrebbe interessarti:  Pas Sostegno, on. Bucalo delusa dall'orientamento del governo

Aumento stipendiale a tre cifre, Miur conferma l’impegno del Governo

Per quanto riguarda le risorse, i sindacati hanno sottolineato come il Ministero dell’Istruzione sia fermamente intenzionato a mantenere l’impegno di trovare le risorse necessarie secondo quanto stabilito nell’intesa dello scorso 24 aprile. Il confronto su tutte le tematiche affrontate proseguirà nei prossimi giorni: il Miur provvederà a redigere un ‘indice ragionato dei contenuti del prossimo rinnovo, da rendere disponibile entro il 3 giugno, provvedendo solo successivamente a calendarizzare un nuovo incontro.’
I sindacati hanno parlato anche del caso della docente sospesa a Palermo e del ‘ripristino degli organismi di garanzia a tutela della libertà di insegnamento e dell’autonomia professionale nella sua dimensione individuale e collegiale.’