Laurea e 24 CFU, MSA: nuova sentenza Tribunale di Cassino
Laurea e 24 CFU, MSA: nuova sentenza Tribunale di Cassino

Un nuovo comunicato stampa di MSA a proposito del valore abilitante della laurea congiuntamente ai 24 CFU. Una nuova pronuncia favorevole del Tribunale di Cassino chiarisce la questione.

Il Tribunale di Cassino, in una recente sentenza, ha sancito il valore abilitante della laurea unitamente ai 24 cfu in materie psico-antropo-pedagogiche

Dopo la sentenza di fine marzo da parte del Tribunale di Roma, arriva una nuova pronuncia favorevole dal Tribunale di Cassino, il quale ribadisce che il possesso di laurea unitamente ai 24 crediti formativi in materie psico – antropo – pedagogiche costituisce titolo abilitante e consente, di conseguenza, di entrare nella seconda fascia delle graduatorie d’Istituto oppure, per i docenti già di ruolo, di ottenere la mobilità professionale su altra classe di concorso.

Sostenendo pienamente la tesi di MSA, supportata dallo studio legale B&Z (Bongarzone, Zinzi), il Giudice del Lavoro di Cassino ha consentito ad una ricorrente di ottenere l’inserimento a pieno titolo nella seconda fascia delle graduatorie di Istituto del personale docente. A riguardo, nella sentenza si legge: “la ricorrente è in possesso di un titolo abilitante all’insegnamento, costituito dal diploma di laurea magistrale e dai 24 CFU e per l’effetto ordina al Ministero convenuto di inserire la ricorrente nella II fascia delle graduatorie di istituto del personale docente”.

Potrebbe interessarti:  Concorso 2019 per laureati con 24 CFU, bando in estate: 24mila posti

MSA e il valore abilitante della laurea e dei 24 CFU: piena soddisfazione per l’associazione del comparto scuola

telegram-scuolainforma-336x280

Piena soddisfazione, quindi, per questo nuovo traguardo raggiunto dall’Associazione MSA (comparto scuola) in collaborazione con lo studio legale B&Z. “Crediamo che questa ulteriore vittoria riconfermi la possibilità di accedere ai ruoli della scuola, per tutti coloro che, oltre al titolo d’accesso per la materia di insegnamento, hanno conseguito i 24 crediti formativi. Di conseguenza, proprio in virtù di questa nuova sentenza favorevole, riapriremo i termini per l’adesione al ricorso al Giudice del Lavoro al fine di consentire a tutti coloro che possiedono 24 CFU di entrare nella seconda fascia d’Istituto” commenta il Prof. Luciano Scandura, responsabile dell’Associazione MSA (comparto scuola).

Per conoscere ulteriori dettagli su questa e altre azioni patrocinate da MSA scuola, contattate telefonicamente MSA al numero 392-6225285.