Mobilità scuola riuscita al 100%: Bussetti gongola, il comunicato stampa Miur
Mobilità scuola riuscita al 100%: Bussetti gongola, il comunicato stampa Miur

Dopo le parole seguono finalmente i fatti. Le operazioni di mobilità, così come cadenzati da tempo, sono andate lisce come l’olio. Queste in breve le parole contenute all’interno del comunicato stampa pubblicate poche ore fa sul sito istituzionale del Miur a proposito delle operazioni di mobilità per l’a.s. 2019/2020.

Operazioni di mobilità riuscite al 100%: il Ministro Bussetti orgoglioso di questo successo non solo burocratico

In effetti, la macchina burocratica questa volta è andata spedita, ha funzionato davvero. Anche in questo ambito, quello della scuola, questo Governo ha dimostrando carattere, intraprendenza e senso pratico. Il potere di decisione, la voglia di cambiamento e l’operatività degli uffici scolastici centrali e periferici hanno fatto si che  tutto si svolgesse con la massima celerità.

Un’altra importante novità è stata introdotta con la tempistica: tutti i movimenti in un unico giorno, senza strascichi, malfunzionamenti, polemiche ed errata corrige, così come è avvenuto costantemente negli anni passati. Un cambio di rotta davvero meritevole per chi ha proposto, più di un anno fa, di cambiare lo status quo della macchina burocratica scolastica italiana.

Anche dal punto di vista dei numeri le operazioni di mobilità hanno permesso a molti docenti (il maggior numero composto da quelli deportati dal grande piano di stabilizzazione di Matteo Renzi) di fare ritorno nella propria provincia di residenza. Il comunicato Miur di stasera parla appunto del 55% di richieste soddisfatte.

Potrebbe interessarti:  Scuola, nuovi sottosegretari al Miur: ecco le parole di Lucia Azzolina

Il numero ancora è certamente esiguo, ma dopo quasi 4 anni di patemi d’animo e di viaggi estenuanti per molti insegnanti è arrivata finalmente il giorno di festeggiare. Questa volta dunque le richieste di far rientro a casa non sono state desunte da un anonimo algoritmo impazzito ma dal buon senso e dal pragmatismo di una politica che ha sinora dimostrato di risolvere i problemi dei cittadini.

Le indiscrezioni inattendibili dei sindacati a proposito della mobilità e delle cattedre libere da Quota 100

Un nota di demerito, infine, spetta farla nei confronti di molti sindacalisti (o presunti tali), i quali nei mesi scorsi hanno presagito l’ennesimo ‘anno horribilis’ per i trasferimenti. Fortunatamente non è stato così. Questi ultimi nei mesi scorsi hanno scoraggiato le speranze di molti insegnanti pronti a trasferirsi. Secondo le loro previsioni infatti i posti liberi derivanti dalla famosa Quota 100 non sarebbero stati presi in considerazioni nelle operazioni di mobilità. Le voci che si sono rincorse nelle singole istituzione scolastiche, poco prima della pubblicazione degli organici in tutta Italia, hanno dimostrato come tali indiscrezioni erano totalmente false e inattendibili.

Insomma, tutto bene quel che finisce bene.

Il Comunicato stampa di Bussetti

Di seguito il link del comunicato stampa del ministro Marco Bussetti sul sito del Miur: https://www.miur.gov.it/web/guest/-/scuola-bussetti-su-mobilita-fatto-grande-lavoro-soddisfatto-oltre-il-50-delle-richieste