La scuola saluta Bussetti senza rimpianti: i numeri di un fallimento annunciato
La scuola saluta Bussetti senza rimpianti: i numeri di un fallimento annunciato

In primissimo piano la questione riguardante l’autonomia differenziata e la regionalizzazione. Dopo il fallimento del tavolo tecnico del Governo, è divampata la polemica non soltanto sui social ma anche e soprattutto sul piano politico.

notizie-scuola-banner-300x250

Bussetti vuole rassicurare sulla regionalizzazione ma Nicola Fratoianni fa polemica

Il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, continua a rassicurare affermando che non esiste una scuola del Nord e una del Sud e che la scuola è unica e nazionale, ma, nello stesso tempo, ribadisce come il progetto sponsorizzato dalla Lega debba andare avanti.

Il segretario di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni, ha pubblicato un post sulla propria pagina Facebook dove si afferma che il numero uno del dicastero di Viale Trastevere ha finalmente buttato giù la maschera.

Fratoianni: ‘Giù la maschera, Bussetti!’

Giù la maschera, Bussetti! – ha affermato Nicola Fratoianni – In una intervista alla Stampa, il Ministro dell’istruzione padana, Marco Bussetti, ammette candidamente che il loro disegno di autonomia prevede stipendi diversi fra docenti del nord e del sud, con la scusa del costo della vita.
Parla pure chiaramente della possibilità di intervenire regione per regione sui programmi scolastici. Così finirà che in alcune scuole insegneranno “Va’ pensiero” come inno nazionale…
Finalmente è caduta la maschera! Adesso nessuno può far finta di non sapere, nessuno! A questa robaccia – conclude Fratoianni – bisogna opporsi con ogni forza che abbiamo.’