Concorso Straordinario primaria e infanzia, tutela dell'invalidità

Nella nostra redazione è arrivata una lettera riguardante un tema ancora poco dibattuto ma meritevole di attenzione. Si tratta della tutela delle categorie protette al lavoro. Tutela che va garantita anche nell’assegnazione dei posti relativamente allo scorrimento delle graduatorie risultanti dal Concorso Straordinario. Ad oggi però non sono ancora trapelate informazioni circa la riserva dei posti per quegli insegnanti invalidi o portatori di handicap.

Ritardi e incertezze sulla tutela dell’invalidità

“Risale al 28 settembre 2018 l’intervento del Senatore Pittoni in merito alla tutela di coloro che avevano diritto alla riserva dei posti, in applicazione della legge n. 68/99, che chiedeva per coloro che erano già assunti, dunque impossibilitati a produrre certificato di disoccupazione, la possibilità di indicare la data e la procedura in cui avevano presentato in precedenza la certificazione richiesta.

Effettivamente all’art. 4 comma 6 lettera q del DDG 1546/2018 è stata introdotta la possibilità di effettuare una dichiarazione in merito al diritto alla riserve previste dalla vigente normativa con la seguente dicitura: “Coloro che hanno diritto alla riserva di posti in applicazione della legge n. 68/1999 e che non possono produrre il certificato di disoccupazione rilasciato dai centri per l’impiego poiché occupati con contratto a tempo determinato alla data di scadenza del bando, indicheranno la data e la procedura in cui hanno presentato in precedenza la certificazione richiesta”.

Allo stesso modo, nell’art. 10 al comma 6, in merito allo scorrimento delle graduatorie di merito straordinarie regionali, si fa riferimento all’applicazione della legge 27 dicembre 1997 e s.m.i. ed alla procedura autorizzatoria di cui all’art. 39 (Disposizioni in materia di assunzioni del personale delle amministrazioni pubbliche…..) che, già al comma 2, cita e salvaguarda la quota di riserva di cui all’art. 3 della legge 68/99.

Potrebbe interessarti:  Concorso straordinario primaria e infanzia: graduatorie e calendari regionali prove

Al momento circolano notizie confuse e discordanti in relazione a questo argomento che meriterebbe di essere affrontato e discusso con serietà e dovuto rispetto.
Non sono state diffuse informazioni utili e rassicuranti e soprattutto non sono state pubblicate note esplicative in ordine alle modalità di tutela dei riservisti e di consegna della relativa documentazione non autocertificabile.

GIULIA MINGIONE