TFA Sostegno, accesso idonei non vincitori: l'Avvocato risponde del 28/08
TFA Sostegno, accesso idonei non vincitori: l'Avvocato risponde del 28/08

Secondo alcune voci, è prevista a breve l’uscita del Concorso straordinario Bis 2019 (scuola secondaria) mirato alla stabilizzazione dei docenti precari. Il concorso (il cui bando dovrebbe uscire entro l’anno corrente) è una procedura riservata, la cui partecipazione è ammessa ai docenti con tre anni di servizio.

notizie-scuola-banner-300x250

Tuttavia, Anche a coloro che hanno tre annualità nelle paritarie sarà permessa la partecipazione? L’avvocato Ciro Santonicola (che ringraziamo) ci fa sapere che, in caso di negazione a tale diritto, i docenti in questione ricorreranno in sede amministrativa.

Concorso Scuola 2019 Bis: un diritto precluso agli insegnanti delle paritarie?

Gentile Avvocato Santonicola,

 

Secondo le indiscrezioni a mezzo stampa, è imminente l’emanazione di un Decreto Legge sul Concorso Straordinario Bis 2019, Scuola Secondaria, che prevede di bandire, entro il 2019, una procedura riservata, finalizzata all’immissione in ruolo, organizzata a livello regionale, attraverso graduatorie di merito, distinte per regioni e classi di concorso, per l’insegnamento sulla materia o sul sostegno.

Alla procedura dovrebbero partecipare i docenti con 3 anni di servizio (180 per 3) negli ultimi 8, in possesso di almeno un’annualità specifica, sulla materia o sul sostegno.

Sarà affrontato un esame “selettivo ma non troppo”, che si svilupperà attraverso la prova scritta computer based, seguita dal colloquio orale, semplicemente valutativo. Per tutti quelli che si posizioneranno nelle graduatorie, dovrebbe essere riconosciuta anche l’abilitazione all’insegnamento.

Tuttavia, con grande amarezza, apprendo che, molto probabilmente, ai fini dell’accesso al concorso sarà considerato esclusivamente il servizio statale.

A questo punto, potrò presentare ricorso per lamentare un’esclusione che elude, a mio parere, la l. 10 marzo 2000, n. 62 (Norme per la parità scolastica e disposizioni sul diritto allo studio e all’istruzione) laddove stabilisce come il sistema nazionale di istruzione sia costituito tanto dalle scuole statali quanto dalle istituzioni paritarie?

 

Studio Santonicola and partners.

Gentile docente,

Confermiamo la possibilità del “RICORSO SANTONICOLA PER ACCESSO AL CONCORSO STRAORDINARIO BIS 2019 (SCUOLA SECONDARIA)”, a tutela di tutti i docenti con servizio “180 per 3” svolto, in tutto o in parte, alle dipendenze delle istituzioni scolastiche paritarie.

Rappresenteremo in giudizio che il riconoscimento della parità scolastica ha consentito l’inserimento delle scuole paritarie, alle cui dipendenze si è svolto il servizio didattico, nel sistema nazionale d’istruzione, essendo le stesse impegnate a contribuire alla realizzazione della finalità di istruzione ed educazione.

 

Tuttavia, per trasparenza comunicativa è doveroso rilevare come, in merito al concorso straordinario infanzia/primaria, aperto ai soli docenti con biennio di servizio esclusivamente statale, avverso il quale, parimenti, sono stati presentati i ricorsi (dai maestri e maestre della scuola paritaria) emergono taluni orientamenti giudiziari, cautelari e provvisori, non favorevoli.

 

Ebbene, per irrobustire i contenuti di un’azione giudiziaria amministrativa che domanderà l’accesso al concorso straordinario bis-secondaria, a tutela dei docenti della scuola paritaria, sarà proposta una parallela azione in Cassazione.

 

In sostanza, intendiamo procedere anche innanzi al Procuratore Generale della Corte di Cassazione, organo dello Stato che ha il potere di proporre ricorsi e relazionare alla Suprema Corte, nell’interesse della legge, quando una decisione possa risultare contraria alle leggi.

 

nello specifico, relazioneremo sulla difforme applicazione della legge e richiederemo, al procuratore generale, di promuovere un giudizio ‘nell’interesse della legge, affinché la corte di cassazione, deputata ad interpretare ed applicare correttamente la legge, valuti un pronunciamento sul seguente principio di diritto: “è conforme alla legge che il servizio paritario, inteso quale servizio pubblico a tutti gli effetti, non sia considerato valido, alla pari di quello statale, per la partecipazione ad un concorso riservato ai soli docenti con esperienza di insegnamento almeno triennale ”?

 

L’eventuale risposta favorevole, ai docenti delle scuole paritarie, si tradurrebbe nell’emissione di parere “pro veritate” che, in quanto proveniente dalla suprema cassazione, acquisirebbe un peso rilevante nella sede giudiziaria…

 

PER INFO IN MERITO ALLA PREADESIONE “RICORSO SANTONICOLA PER ACCESSO AL CONCORSO STRAORDINARIO BIS 2019 (SCUOLA SECONDARIA)-DOCENTI SERVIZIO PARITARIE, SI INOLTRI EMAIL ALL’INDIRIzzO SEGRETERIASANTONICOLA@SCUOLALEX.COM, AVENTE QUALE OGGETTO “RICORSO CONCORSO STRAORDINARIO BIS DOCENTI PARITARIE”.