Le graduatorie di merito regionali del concorso straordinario infanzia e primaria vanno via via uscendo. La pubblicazione di tali graduatorie consentirà l’immissione in ruolo del docente all’interno della regione per la quale ha rimesso la domanda. Detto che l’interessato mantiene la possibilità di scegliere una scuola diversa (argomento che tratteremo sotto il caso di assegnazione provvisoria e/o fruizione dell’art.36 o congelamento del posto), chiariamo definitivamente da quali graduatorie si esce.

Per classe di concorso AAAA EEEE

La prima precisazione da fare, indubbiamente quella più importante, è che l’espunzione dalle graduatorie di merito regionali, dalle Gae e dalle graduatorie di istituto, avviene solo per la classe di concorso dove si è stati assunti. Nei giorni scorsi erano circolati commenti allarmati di docenti che affermavano, mal interpretando il combinato disposto che disciplina le modalità di assunzione, per i quali chi aveva partecipato al concorso straordinario infanzia e primaria sarebbe stato depennato da tutte le graduatorie.

Cosa dice la normativa

L’articolo 4, comma 1-decies, del decreto legge n. 87/2018, convertito in legge n. 96/2018, così dispone:

L’immissione in ruolo a seguito dello scorrimento di una delle graduatorie di cui al comma 1-quater comporta la decadenza dalle altre graduatorie di cui al medesimo comma nonche’ dalle graduatorie di istituto e dalle graduatorie ad esaurimento di cui all’art. 1, comma 605, lettera c), della legge 27 dicembre 2006, n. 296.

Potrebbe interessarti:  Concorso DS ultime notizie: molte rinunce, forse si scorrerà la graduatoria

Nel bando di concorso veniva specificato che l’immissione in ruolo da una delle graduatorie di merito straordinarie regionali comporta, ai sensi dell’articolo 4, comma 1-decies del Decreto Legge, la decadenza dalle altre graduatorie del predetto concorso, nonché dalle graduatorie di istituto e dalle graduatorie ad esaurimento.

In quali graduatorie si rimane

Orbene, sappiamo che era possibile rimettere domanda per partecipare al concorso per l’infanzia oppure a quello per la scuola primaria. Se la domanda è stata fatta per l’infanzia, il depennamento avviene solo qui. Questo significa che si rimane inseriti per la scuola primaria. Viceversa, se la domanda mirava a partecipare al concorso per la scuola primaria, si rimaneva in seconda fascia per l’infanzia. È chiaro che, se si è partecipato tanto per l’infanzia quanto per la primaria, il depennamento viene attuato per entrambe i gradi di scuola. Cit. (L’immissione in ruolo da una delle graduatorie di merito straordinarie regionali comporta….). Un’altra precisazione da fare è che se si accetta il ruolo da concorso straordinario si esce dalle Gae anche prima delle sentenze di merito del Tar.

Attenzione, se il ricorso al TAR mirava a chiedere l’inserimento in Gae sia nell’infanzia sia nella primaria, il merito negativo comporta l’esclusione simultanea per entrambe gli ordini di scuola.