Dirigenti Scolastici ultime notizie: oltre 500 le reggenze in tutta Italia
Dirigenti Scolastici ultime notizie: oltre 500 le reggenze in tutta Italia

Ultime notizie 19 Agosto 2019 – Dal 1° Settembre, nonostante si sia concluso il recente Concorso dei Dirigenti Scolastici, molte scuole rimarranno senza il capo d’istituto. Le reggenze, invece di diminuire, paradossalmente aumenteranno.

Tante le reggenze: molte sedi saranno prive del Dirigente Scolastico titolare

Il nuovo anno scolastico, infatti, inizia male e anche peggio. Peggio rispetto alla promessa fatta dal ministro Marco Bussetti di eliminare il problema delle reggenze in tutte le istituzioni scolastiche del Paese.

Loading...

La valutazione del ministro è stata dunque ampiamente errata. Dopo la copertura di quasi 1.900 sedi scolastiche in tutta Italia con l’assegnazione dei neo dirigenti in sedi abbondantemente distanti dalla loro residenza pare che il problema si rimasto.

Sappiamo di preciso che le sedi scolastiche sottodimensionate su tutto il territorio nazionale sono 365. Tali sedi, essendo prive del Dirigente titolare, dovranno essere assegnate necessariamente ad un altro capo d’istituto, ovvero ad un altro Preside che in questo caso sarà il reggente. Vi saranno inoltre ulteriori 90 istituzioni scolastiche prive di titolare in quanto lo stesso ha già ottenuto altri incarichi istituzionali, e di questi molti sono anche di natura sindacale.

76 sedi sono congelate in attesa delle sentenze definitive per i candidati all’untimo Concorso per Dirigenti Scolastici

Infine, c’è anche un altro problema e di non poco conto. Gli aspiranti presenti nella GM con riserva. Il concorso DS come si sa ha avuto durante il suo lungo iter non pochi problemi dal punto di vista dei contenziosi. Ci riferiamo ovviamente ai ricorsi che tuttora attendono di essere risolti. A tal proposito gli aspiranti Dirigenti Scolastici presenti in graduatoria sono in attesa di sapere l’esito della sentenza definitiva.

In totale i candidati coinvolti sono complessivamente 76. In pratica, questi 76 candidati potranno occupare le loro sedi solamente dopo lo scioglimento della riserva. In attesa che ciò si verifichi, quelle sedi rimarranno ‘accantonate’ e di conseguenza prive del titolare.

Alla luce di questi conteggi, il numero complessivo delle sedi scolastiche che potrebbero rimanere prive di Dirigenti Scolastici si aggirai tra i 520 e i 530.

Questa deprecabile situazione potrebbe superarsi attraverso una revisione totale dei parametri e delle aliquote previste per il ridimensionamento delle istituzioni scolastiche. Magari con il ripristino delle attuali titolarità. Questo aspetto, tra l’altro, è stato quello che ha annunciato sin dal suo insediamento il primo inquilino del dicastero di Viale Trastevere.

“Il prossimo anno eliminerò del tutto il fenomeno delle reggenze