Trattativa giallorossa, Di Maio:
Trattativa giallorossa, Di Maio: "PD interessato solo alle poltrone" ultime notizie

Ultime notizie 27 agosto (ore 10:30) – La trattativa per il nuovo governo giallorosso pare essersi arenata. Stamattina alle 11 previsto un altro incontro tra le due delegazioni M5S e PD. Ma secondo le dichiarazioni di Di Maio sarebbe inutile risedersi al tavolo con Zingaretti se non c’è il si per un Conte bis. Questo è il punto della situazione a pochi minuti dall’importante appuntamento tra i due partiti impegnati nella trattativa.

Di Maio: “la trattativa non può andare avanti se non c’è l’ok per un Conte bis”

Dopo il lungo vertice di ieri notte a Palazzo Chigi fra le due delegazioni formate da Luigi Di Maio e Conte da una parte e quelle di Nicola Zingaretti e Andrea Orlando dall’altra, il confronto pare essersi fermato non solo per la tarda ora ma per mancanza di punti d’incontro tra le due delegazioni.

Stamane, alle 11, Pd e M5S dovrebbero tornare a sedersi al tavolo della trattativa. Da quello che si apprende direttamente dalle dichiarazioni del capo politico pentastellato “la strada è tutta in salita” si capisce che tutto potrebbe interrompersi da un momento all’altro. Troppi veti nelle trattative dunque da parte dei due schieramenti.

Di Maio: “Così non va proprio bene. PD interessato solo alle poltrone, non si è parlato di programmi”

In una nota ufficiale il M5S ribadisce le impressioni di Luigi Di Maio: “In una fase così delicata per il Paese non c’è tempo da perdere. Noi stiamo lavorando intensamente per dare risposte immediate ai cittadini. E dobbiamo sbrigarci perché il tempo stringe – si legge -. Nel PD, però, hanno ancora le idee confuse. Predicano discontinuità ma ci parlano solo di incarichi e di ministeri, non si è parlato né di temi né di legge di bilancio. Così non va proprio bene”. Queste le parole rammaricate di Di Maio.