Scuola, Nota Miur su diplomati magistrale inseriti in Gae con riserva

Una nota pubblicata dalle deputate e dai deputati del Movimento 5 Stelle in Commissione Cultura alla Camera ribadisce quali saranno i punti programmatici del Governo Conte bis, punti che dovranno concretizzarsi sotto la guida del neo ministro Lorenzo Fioramonti.
I ‘grillini’ sono convinti che, grazie all’impegno del premier Conte e del ministro Fioramonti, ‘le nostre battaglie storiche in questi ambiti troveranno più facilmente realizzazione’.

Gli obiettivi del Governo Conte-bis in ambito scuola

Quali saranno gli obiettivi del prossimo Governo in ambito scuola? Si ricomincerà dall’abolizione della chiamata diretta e dagli investimenti in edilizia scolastica per garantire la sicurezza di tutti gli alunni. Si parla anche di aumento stipendiale che possa finalmente riconoscere il prezioso lavoro dei docenti, ma anche di riconoscimento e la valorizzazione dei professionisti in ambito culturale. ‘Consapevoli di queste e di molte altre misure che il MoVimento 5 Stelle ha già adottato nel primo anno di legislatura – si legge nella nota – proseguiremo con determinazione il nostro lavoro. Lo faremo per bandire finalmente le cosiddette classi pollaio, che negano un diritto allo studio degno di questo nome, per rafforzare ancora di più l’industria culturale e creativa e per dare impulso all’economia della conoscenza’.

Il Movimento 5 Stelle si dichiara ‘pronto’

Il Movimento 5 Stelle si dichiara pronto ad imprimere anche un forte cambiamento al mondo dell’università e della ricerca, favorendone anche l’internazionalizzazione e portando a compimento il progetto di un’Agenzia nazionale per la ricerca.
Le proposte – conclude la nota delle deputate e dei deputati ‘grillini’ – sono già sul tavolo pronte per la discussione delle Camere: ‘molto presto gli italiani avranno modo di toccare con mano le ricadute del nostro incessante impegno‘.