Scuola, precariato ultime notizie: firmata intesa Miur-sindacati, ecco le novità e cosa cambia
Scuola, precariato ultime notizie: firmata intesa Miur-sindacati, ecco le novità e cosa cambia

A Palazzo Chigi si è concluso il Consiglio dei Ministri per la nomina dei 10 viceministri e dei 32 sottosegretari. Il mondo della scuola attendeva da qualche giorno di conoscere i nomi del vice di Lorenzo Fioramonti e dei sottosegretari al Miur. Il viceministro sarà Anna Ascani: un nome sul quale nelle ultime ore erano affiorate perplessità per le critiche del mondo scolastico nei confronti della riforma della Buona scuola. Evidentemente le perplessità sono state superate.

notizie-scuola-banner-300x250

Anna Ascani, vice ministro Fioramonti

Per quanto riguarda i due sottosegretari al Ministero dell’Istruzione, le scelte sono ricadute su Lucia Azzolina (Movimento 5 Stelle), uno dei nomi ‘favoriti’ alla vigilia, e su Giuseppe De Cristofaro (Leu). Simona Malpezzi, PD e renziana, è stata nominata sottosegretaria ai Rapporti con il Parlamento.

Lucia Azzolina e Giuseppe De Cristofaro sottosegretari al Miur

La 37enne Lucia Azzolina è stata eletta con il Movimento 5 Stelle nel collegio piemontese di Biella. Dopo il diploma al liceo Da Vinci di Floridia (Siracusa) e la laurea a Catania è stata insegnante, dirigente scolastica e sindacalista. Adesso, per lei, il ruolo di grande impegno e visibilità istituzionale.
Giuseppe De Cristofaro è stato Coordinatore Nazionale dei Giovani Comunisti, l’organizzazione giovanile del Partito della Rifondazione Comunista, dal 1996 al 2001 ed in seguito segretario della Federazione di Napoli di Rifondazione. Alle elezioni politiche del 2006 è stato eletto deputato nelle liste di Rifondazione Comunista, nella circoscrizione Campania 1, ricoprendo anche la carica di segretario regionale del partito. Alle elezioni politiche del 2008 è ricandidato, sempre nella circoscrizione Campania 1, alla Camera dei Deputati tra le file de La Sinistra l’Arcobaleno, ma non viene rieletto in parlamento, a causa del mancato raggiungimento del quorum da parte della lista.
Alle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio 2013 viene eletto senatore con il partito di Nichi Vendola. Con lo scioglimento di SEL, confluisce in Sinistra Italiana, di cui dopo il congresso del febbraio 2017 diviene Coordinatore della segreteria nazionale. Alle elezioni politiche del 2018 è candidato al Senato con Liberi e Uguali, senza essere eletto.