Decreto scuola ultime notizie, Lucia Azzolina in TV: 'Andrà migliorato'
Il neo sottosegretario al Ministero dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha pubblicato un post sulla propria pagina Facebook in relazione a quanto accaduto ieri a Pontida con il raduno dei leghisti e il comizio del leader Matteo Salvini.

Miur, il neo sottosegretario Lucia Azzolina attacca duramente la Lega

La deputata pentastellata ha duramente accusato la Lega di far uso di un linguaggio violento ed aggressivo, un atteggiamento che nuoce gravemente al nostro Paese, tanto più che a pronunciare queste parole sono deputati della Repubblica Italiana o, comunque, rappresentanti delle istituzioni. Lucia Azzolina si chiede cosa penserebbe uno studente nell’ascoltare certe affermazioni. ‘Qualcuno li chiamerebbe bulletti’. Ecco il testo del messaggio pubblicato dalla deputata del Movimento 5 Stelle.

Lucia Azzolina: ‘Qualcuno li chiamerebbe bulletti’

‘A Pontida…Vito Comencini deputato della Lega si è permesso di usare la sua ignoranza costituzionale ed istituzionale per dire” Mattarella mi fa schifo”. Gad Lerner è stato definito dalla folla “ebreo, comunista, straccione”. Il giornalista Antonio Nasso è stato aggredito.
L’ho detto decine di volte e lo ribadisco. Questo linguaggio violento e questa aggressività nuocciono gravemente al Paese. E se a pronunciare certe parole sono deputati della Repubblica Italiana o chiunque rappresenti le istituzioni gli effetti sono ancora più devastanti.
Mi chiedo e chiedo: cosa penserebbe uno studente se sentisse certe affermazioni? Nelle classi insegniamo il rispetto delle idee altrui e delle istituzioni, disprezziamo il razzismo e qualsiasi forma di violenza psicologica o fisica. Qualcuno li chiamerebbe bulletti.’

notizie-scuola-banner-300x250