Scuola, Fioramonti sul sostegno: 'Docenti arrivano alla cattedra troppo lentamente'

Il ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti, ha parlato a margine di una sua presenza alla Siena Summer School on Sustainable Development, organizzata dall’Università di Siena al Santa Chiara Lab.

notizie-scuola-banner-300x250

Il ministro Fioramonti torna a parlare del decreto salvaprecari

Il nuovo numero uno del dicastero di Viale Trastevere ha parlato anche dello scottante tema del precariato ed, in particolar modo, del decreto salvaprecari, una delle questioni rimaste in sospeso dopo la caduta del precedente governo gialloverde.
“Il lavoro fatto dal ministro Bussetti è stato in alcuni settori importante – ha dichiarato il ministro Fioramonti – per esempio sulla questione dei precari storici della scuola. Io intendo riprendere il decreto che il ministro Bussetti non è stato in grado di approvare ad agosto e rimodularlo’.

Rimodulazione decreto salvaprecari, come?

Il ministro ha ricordato il fatto che, già nella giornata di domani, 17 settembre, è previsto un incontro con le principali sigle sindacali ‘per fare in modo che si possa riprendere quell’argomento ed arrivare ad una soluzione su un numero significativo di precari storici della scuola entro la fine di quest’anno’.

Come sarà ‘rimodulato’ il decreto salvaprecari? Dalle parole del ministro Fioramonti, sembra che si voglia procedere verso una maggiore selettività sia per quanto riguarda il discorso legato ai PAS (Percorsi Abilitanti Speciali), sia per quanto riguarda i concorsi straordinari. Del resto, la questione riguardante la ‘maggiore selettività’ era stata già oggetto di diatriba tra il Movimento 5 Stelle e la Lega, proprio in sede di discussione del testo relativo al decreto.