Scuola, Anna Ascani: 'Dobbiamo offrire pari opportunità di crescita, lavoreremo su formazione docenti'

Il neo viceministro Fioramonti, Anna Ascani (PD), assume una dura posizione contro la gestione del Miur ad opera dell’ex ministro Bussetti e, di rimbalzo, contro l’ex vicepremier Matteo Salvini: ‘La scuola italiana ha subito molte tensioni ingiuste, a causa dell’inappropriato, a dir poco, clima prodotto dall’azione politica e istituzionale del Ministro Salvini e del suo emulo Bussetti. Ora che Salvini è finalmente uscito dal governo – ha dichiarato l’esponente dem – è tempo di tornare alla normalità: ciò implica che nelle nostre classi sia benvenuto il dibattito intellettuale tra diverse idee e visioni del mondo. Penso quindi che sia opportuno dare un segnale forte chiudendo definitivamente lo spiacevole caso dell’insegnante di Palermo, sospesa dalla docenza per un dibattito sulle leggi razziali avvenuto in una sua classe.’

notizie-scuola-banner-300x250

Anna Ascani contro Salvini e Bussetti: ‘E’ tempo di tornare alla normalità’

‘È tempo – prosegue Anna Ascani – che Rosa Maria Dell’Aria torni in classe e che il nostro torni a essere un paese normale a partire proprio dalla scuola. Ho chiesto al ministro Fioramonti di procedere in questo senso e lavoreremo insieme per chiudere al più presto chiudere una pagina nera per la scuola’. Anna Ascani si riferisce al caso riguardante Rosa Maria Dell’Aria, la professoressa di Palermo divenuta (tristemente) celebre per essere stata sanzionata con sospensione (anche stipendiale) per non aver espletato un servizio di ‘vigilanza’ su un lavoro che i suoi studenti avevano realizzato e che paragonava le leggi razziali ad alcuni provvedimenti legislativi voluti dall’ex vicepremier Salvini. Il ritiro del provvedimento non è ancora avvenuto, nonostante le ripetute promesse dei mesi scorsi. Da qui l’intervento del viceministro Ascani.