Scuola, precariato e intesa Miur-sindacati ultime notizie: le critiche di Pittoni e la rabbia dei precari

L’intesa tra il Miur e le rappresentanze sindacali in merito alla questione del reclutamento e della stabilizzazione dei precari continua a far discutere: l’accordo, siglato martedì scorso, è stato fortemente criticato dalle forze politiche dell’opposizione che lo ritengono assolutamente insufficiente e inutile in merito alla risoluzione dei problemi del precariato e alla ‘cura’ della ‘supplentite’.

A questo proposito, il senatore della Lega, onorevole Mario Pittoni, ha commentato su Facebook l’accordo Miur-sindacati, con una breve ma eloquente frase: ‘Decreto precari scuola, – scrive Pittoni – dai commenti sul web la sensazione è che dall’accordo escano sconfitti tutti: ministero, sindacati e la stragrande maggioranza dei precari…’

Pittoni lapidario su Facebook, la rabbia dei precari

Tra il personale scolastico sono in molti a ritenere che l’accordo rappresenti una sconfitta per i lavoratori della scuola che, da anni e anni, attendono la sospirata stabilizzazione. C’è chi ritiene che quando manca il confronto e il rispetto per i precari questi siano gli inevitabili risultati. Attraverso un sano confronto, invece, possono emergere le risoluzioni. Tra i commenti al post dell’onorevole Pittoni si legge: ‘Siamo distrutti. Non è questa la soluzione per la quale abbiamo atteso tutti questi mesi. È assurdo come si continuino a fare discriminazioni nei concorsi riservati.’
Oppure ‘Non riesco a capire perché i sindacati abbiano firmato tale scempio…e ne sono pure soddisfatti.’ Un altro commento: ‘Gentile senatore, ai docenti con servizio scolastico paritario non verrà riconosciuto nulla e dovremo partecipare con i neolaureati al concorso ordinario’.

L’onorevole Pittoni risponde a una critica: ‘Quando si è in alleanza bisogna essere d’accordo’

Non mancano, però, le critiche all’operato della Lega quando era al Governo: Senatore Mario Pittoni – si legge in un altro commento – cosa ha fatto la Lega quando era eletta? Avete rimandato ed ora ci troviamo in un mare di guai. L’onorevole Pittoni ha risposto così al commento e alla critica: ‘Quando si è in alleanza bisogna essere d’accordo. Ora ha modo di vedere qual era il problema.’