ATA, stop agli appalti di pulizia

Personale ATA e stop appalti pulizie: le ultime notizie riguardano l’annuncio su Facebook di Luigi Gallo, presidente della VII Commissione Cultura Scienza e Istruzione alla Camera dei Deputati. Lui ha dichiarato che il processo dello stop agli appalti di pulizia è in fase di completamento.

Stop appalti di pulizie: assunzioni personale ATA

Le assunzioni del Personale ATA dopo il processo dello stop appalti di pulizia inizieranno nel 2020. Adesso si è in attesa del decreto. Gallo scrive: “C’è ancora chi, fino all’ultimo, ha diffidato dell’impegno costante del Movimento 5 Stelle nel cancellare una tra le più grosse vergogne degli ultimi 20 anni. Un sistema malato che ha tratto linfa vitale dalla privatizzazione della scuola, dallo spreco di denaro pubblico, dalla cancellazione dei diritti dei lavoratori, dalle lobby. Noi abbiamo spazzato via tutto questo con una norma nella legge di bilancio 2018 e oggi completiamo finalmente il processo correggendo tutti gli errori e i ritardi dell’ex Ministro dell’istruzione della Lega, per non tradire chi lo è stato da sempre dai partiti e dai governi precedenti per interi decenni. Stiamo lavorando per la scuola, messa in ginocchio da anni, per garantire più stabilità, più pulizia e un risparmio enorme di soldi pubblici. E di certo questo impegno ci accompagnerà fino a quando saremo in Parlamento”.

Procedura semplificata

La procedura concorsuale che porterà alle oltre 11mila assunzioni come Personale ATA, è stata abbreviata grazie alla decisione di eliminare il colloquio. I dettagli della selezione saranno resi noti col decreto.