Lo scorso 18 ottobre, MIUR e sindacati hanno trovato la quadra per evitare che i licenziamenti dei diplomati magistrali, conseguenti ai meriti negativi del Tar, producano l’impossibilità di lavorare ai soggetti colpiti. Ci sarà depennamento da Gae e immediato reinserimento nella seconda fascia delle graduatorie di istituto. Questo consentirà di stipulare nuovi contratti di supplenza per i diplomati magistrali, preservando, in tal modo, la continuità didattica.

Loading...

L’intesa

In data 18 ottobre 2019, prezzo il Ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca, il MIUR e i rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali FLC CGIL, CISL, FSUR, Federazione UILSCUOLA RUA, SNALS, CONFSAL, Federazione GILDA UNAMS comparto istruzione e Ricerca, nella comune volontà di dare seguito all’Accordo tra le parti del 1 ottobre 2019, condivisa l’opportunità di addivenire ad una soluzione relativa alla questione dei docenti diplomati magistrali al fine di contemperare i diritti dei docenti permessi con le esigenze di continuità didattica presso le istituzioni scolastiche, convengono quanto segue:

Loading...

l’amministrazione si impegna ad individuare, in tempi brevi, l’idoneo veicolo normativo per consentire l’estensione a corrente anno scolastico del regime di salvaguardia nei rapporti di lavoro in corso con la categoria dei docenti sunnominata analogamente a quanto previsto dall’articolo 4 comma 1-bis del D.L. 87/2018, convertito con modificazioni con legge n.96/2018, preservando, al contempo, i diritti dei soggetti pretermessi ed utilmente collocati, ai fini dell’eventuale immissione ruolo delle graduatorie ad esaurimento e nelle graduatorie concorsuali.

Tradotto in soldoni

Grazie a questo accordo, i diplomati magistrali che avranno le sentenze di merito negative potranno comunque continuare a lavorare tranquillamente fino al 30 giugno. In pratica cambierà soltanto il tipo di contratto che diventerà a tempo determinato. Nello stesso momento ci sarà risoluzione del precedente contratto a tempo indeterminato e stipula di un nuovo contratto da seconda fascia. Ciascun docente potrà chiedere conferma alla propria segreteria scolastica circa il corretto inserimento su Polis istanze online.