Il corso di Laurea Magistrale Online in Giurisprudenza, primo passo per diventare Avvocato, può essere svolto in modalità online, con tutti i vantaggi annessi. Vediamo quali sono tutti gli step da affrontare!

Tra le professioni più ambite dai giovani italiani va sicuramente annoverata quella di Avvocato, basti pensare che, secondo recenti dati, nel nostro Paese sono presenti ben 230 mila avvocati, un numero che ci colloca al terzo posto in Europa, precedendo nazioni molto più popolose della nostra. Molti di più, però, sono i ragazzi che, ogni anno, decidono di iniziare questo percorso (che, come vedremo nel seguito dell’articolo, è molto lungo e impegnativo) iscrivendosi a un corso di laurea in Giurisprudenza.

Prima di approfondire la questione, cerchiamo di delineare questa figura professionale: possiamo definire avvocato quel professionista che svolge attività di assistenza, consulenza giuridica e rappresentanza legale a favore di una parte. L’avvocato, dunque, deve avere una profonda competenza nelle materie giuridiche e conoscere il funzionamento della giustizia; oltre a possedere i requisiti per intervenire in materia e far ottenere il rispetto dei diritti.

L’ambito del diritto è enormemente vasto e per questo sono previste diverse specializzazioni tra cui scegliere: avvocato penalista, civilista, costituzionalista, tributario, ecc. Qualunque sia la specializzazione scelta, però, l’iter da seguire per diventare avvocato è sempre lo stesso e prevede tre step principali:

  1. Conseguimento di una laurea magistrale in Giurisprudenza (classe LMG-01) presso un’Università riconosciuta dal MIUR
  2. Pratica forense di 18 mesi che deve essere svolto presso uno studio legale di un avvocato (il cosiddetto dominus) che risulti iscritto da almeno 5 anni all’Albo professionale degli avvocati. Il praticante avvocato dovrà partecipare ad almeno 20 udienze del proprio dominus per ogni semestre, facendo annotare la propria presenza nel verbale di udienza e nel libretto della pratica.
  3. Esame di Stato abilitante per la professione di avvocato, articolato in tre prove scritte (1-Redazione di un parere legale in materie regolate dal codice civile; 2-Redazione di un parere legale in materie regolate codice penale; 3-Redazione di un atto giudiziario su un quesito a scelta tra i tre proposti in materia di diritto privato, diritto penale e diritto amministrativo) e una prova orale (un colloquio di circa un’ora avanti a una commissione di giuristi, professori universitari, avvocati o magistrati dove si discuterà dello scritto e si dovrà rispondere ad alcune domande sulle cinque materie scelte dall’aspirante avvocato).

Una volta superato con successo l’Esame di Stato ci si può iscrivere all’Albo degli Avvocati e cominciare, finalmente, a svolgere la professione.

I Vantaggi delle Università Telematiche

Ciò che forse non tutti sanno è che il percorso universitario necessario per diventare avvocato può essere tranquillamente svolto presso una delle Università Telematiche, con tutti i vantaggi dei Corsi di Laurea Online riconosciuti dal MIUR,. In primis, sicuramente, la possibilità di studiare online a qualunque ora e in qualunque luogo si preferisca. Invece di doversi sobbarcare lunghi viaggi per recarsi in facoltà e seguire ore e ore di lezioni, si può studiare infatti attraverso delle avanzate piattaforme di elearning che raccolgono tutto il materiale didattico necessario (video-lezioni, appunti, dispense, ecc.) e che possono essere consultate 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Un grande vantaggio, soprattutto per chi lavora oppure ha da gestire una famiglia, ma non per questo vuole rinunciare a conseguire un titolo universitario.

La presenza è richiesta, ovviamente, solo per sostenere gli esami, ma grazie alle numerose sedi a disposizione, si riesce sempre a trovare una sede d’esame vicina. I vantaggi non finiscono certo qui: agli iscritti viene garantita assistenza personalizzata e continua (di persona, via mail, telefono, chat e social network) prima, durante e dopo l’iscrizione. Per quanto riguarda i costi, la retta universitaria è sostenibile e dilazionabile, con pagamenti semplici e facilitati.

Tutto questo, ovviamente, senza nulla togliere al prestigio e alla validità del titolo di laurea ottenuto che è riconosciuto dal MIUR e del tutto equipollente a quello rilasciato dalle università tradizionali, anche ai fini dell’accesso all’Esame di Stato per diventare avvocato.

Il Corso di Laurea Online in Giurisprudenza

Il Consorzio Universitario Internazionale (CUI) propone agli aspiranti avvocati il seguente percorso universitario:

  • Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Giurisprudenza (LMG-01)
    Il corso, della durata di 5 anni, ha il chiaro obiettivo di fornire agli studenti tutte le competenze necessarie atte ad operare nell’ambito delle diverse professioni giuridiche. Grazie ad uno studio approfondito dei diversi rami del sapere giuridico, il corso fornisce anche tutti gli strumenti necessari alla comprensione dei moderni fenomeni di politica legislativa.

Il corso non prevede test d’ingresso e garantisce tutti i vantaggi di cui abbiamo parlato in precedenza.