Scuola, bimbo della 'Pirelli' di Milano ultime notizie: ora si indaga per omicidio colposo
Purtroppo, il piccolo Leonardo non ce l’ha fatta. Il bimbo di soli 5 anni precipitato venerdì scorso nella tromba delle scale della scuola primaria ‘Pirelli’ di Milano è morto ieri mattina all’ospedale ‘Niguarda’ di Milano.

Bimbo della primaria ‘Pirelli’ di Milano: ora si indaga per omicidio colposo

Come riporta il quotidiano ‘Repubblica’, ora l’ipotesi principale su cui si concentrano le indagini è quella dell’omessa sorveglianza da parte dei docenti e del personale che lavora nella scuola, come i collaboratori scolastici. Secondo i primi rilievi della polizia scientifica non sono emerse violazioni alle norme di sicurezza da parte della scuola di via Pirelli. Si pensa che il bimbo, che era uscito dall’aula per andare in bagno, nel tornare in classe possa essere salito su una sedia per scavalcare la ringhiera, abbia perso l’equilibrio per poi precipitare.

I messaggi di solidarietà alla famiglia

Il sindaco di Milano, Beppe Sala, ha espresso il suo dolore sui social: ‘Per Milano oggi è un giorno doloroso. Per me uno dei più tristi da quando sono Sindaco – ha scritto Sala – In questi giorni sono stato, con la doverosa riservatezza del caso, in costante contatto con i medici e attraverso loro ho espresso la vicinanza alla famiglia. Adesso però ogni parola è superflua e non posso che mandare un grande abbraccio a nome di tutta Milano alla mamma, al papà e a tutti i familiari.’
Anche il ministro dell’istruzione, Lorenzo Fioramonti, ha rivolto un pensiero al piccolo Leonardo: ‘Il mio pensiero oggi è solo quello di un padre. È un giorno di lutto per tutto il mondo della scuola. Come ho già dichiarato a poche ore dall’accaduto, ho disposto tutti gli accertamenti dovuti e confido nel lavoro della magistratura.’
Sulla vicenda si è espressa anche la senatrice del Partito Democratico, Simona Malpezzi: ‘La notizia della morte del bambino precipitato nella tromba delle scale di una scuola di Milano è devastante. Non posso neppure immaginare il dolore dei genitori, dei familiari, degli insegnanti, dei collaboratori, della dirigente dell’istituto comprensivo Giovan Battista Pirelli. Esprimo il mio più profondo cordoglio ai genitori del piccolo che stanno affrontando una prova che nessuna madre o padre dovrebbe mai affrontare. Gli sono vicina con tutto il cuore’.