Scuola, Fioramonti all'indomani dell'OK al Decreto salvaprecari: 'Dobbiamo affrontare un duplice problema'

Il ministro dell’istruzione, Lorenzo Fioramonti, ha rilasciato un’intervista al quotidiano torinese ‘La Stampa’, all’interno della quale ha trattato diversi argomenti, come quello riguardanti la sicurezza nelle scuole o quelli di carattere politico, inerenti all’attuale situazione di Governo.

Fioramonti: ‘Chiedere a un bambino di 8 anni di stare seduto per 4 ore non è il massimo’

‘Nel 2020 ci sarà un altro miliardo per l’edilizia scolastica – ha promesso il ministro. Vorrei che la scuola del futuro possa essere un luogo dove si possa imparare in serenità e con metodi interattivi. Le nuove generazioni dimostrano che si apprende meglio coinvolgendo, non obbligando. Bisogna cambiare metodi: chiedere a un bambino di 8 anni di stare seduto per 4 ore non è il massimo’.

Fioramonti ottimista sull’attuale alleanza di Governo

In merito all’attuale situazione politica, il ministro Fioramonti ritiene che Luigi Di Maio stia facendo un ‘capolavoro. Lo paragono a un amministratore delegato di un’azienda in cui deve fare tutto: il capo, il portiere, il segretario. Non lo si può criticare’.

Fioramonti ha parlato anche dell’alleanza di governo con il Partito Democratico: ‘C’è molta più convergenza tra noi, il PD e le attuali forze di Governo rispetto al primo Governo Conte. Sarebbe un grave errore non cogliere questa opportunità. Se avremo il coraggio di non guardare i sondaggi e assumerci responsabilità per cambiare il Paese con una visione radicale, allora potremo vincere le elezioni. Sono convinto che si possa governare altri tre anni’.