Scuola, 'aspettando' i docenti TFA sostegno: continuano i casi di mancanza di insegnanti

Nel corso della puntata del 25 novembre di Report su RaiTre, il ministro Fioramonti ha parlato di Sostegno e TFA. Ha spiegato che ‘idealmente’ ci dovrebbero essere ‘posti in organico di diritto costanti per tutto il fabbisogno nazionale’

Sostegno: il problema sono le risorse

Nello spiegare il problema che sta alla base della carenza di insegnanti di sostegno, il ministro ha detto: “C’è un problema di risorse vere e proprie, dobbiamo stanziarne di più per avere personale regolare, a tempo pieno presso le scuole che fa questo per mestiere. Ovviamente un insegnante in deroga allo Stato costa di meno di uno di ruolo. È un servizio di qualità non sempre all’altezza”.

Ma le cose devono cambiare: “Nell’arco dei prossimi tre anni 40.000 nuovi docenti si specializzeranno, 14.000 di questi entreranno in servizio già a maggio prossimo”. I Corsi di TFA sostegno, dunque, sono alla base di questo cambiamento.

TFA sostegno, come si accede?

Il TFA sostegno 2018/19 si avvia alla conclusione e ci si prepara all’avvio del nuovo corso 2019/20. I requisiti per l’accesso li abbiamo già specificati.