Scuola, Anna Ascani contro Salvini e Lega: 'L'Emilia non ha bisogno di sciacalli'

Il viceministro dell’istruzione, Anna Ascani, è stata intervistata dall’Agenzia di Stampa Nazionale Dire in merito alla prossima legge di bilancio e alle risorse che verranno stanziate a favore dell’istruzione, della ricerca e dell’università. Questa volta è il viceministro a parlarne, dopo che il titolare del dicastero di Viale Trastevere, Lorenzo Fioramonti, ha ripetuto più volte che, giorno dopo giorno, si riescono a trovare nuovi fondi a favore della scuola.

Legge di bilancio, Ascani: ‘Sono particolarmente ottimista’

‘Per la legge di bilancio queste sono le ore cruciali – ha dichiarato Anna Ascani a ‘Dire’ – Stiamo cercando di aumentare i fondi destinati ai docenti per portare l’aumento in busta paga a un centinaio di euro visto che abbiamo i docenti meno pagati d’Europa. Stiamo lavorando per aumentare i fondi per il diritto allo studio, per le università, per le borse di specializzazione per i medici.’

Loading...

Anna Ascani: ‘Stiamo lavorando su tre fronti’

‘Sulla scuola stiamo lavorando su tre fronti: l’infanzia, il sostegno e quindi l’aumento dei posti, e il personale Ata, di cui non si parla mai ma che è fondamentale per la scuola e per il suo funzionamento. Spesso il personale non lo abbiamo, e questo si ripercuote anche sulla sicurezza dei bambini. Se tutte queste operazioni dovessero andare in porto, arriveremo ai 3 miliardi di cui avevamo parlato inizialmente. In questo senso sono particolarmente ottimista. I parlamentari sono tutti sensibili a questo tema, perché se in una legge di bilancio mancano i fondi per l’istruzione risulta monca. E noi questo non lo vogliamo’.

Loading...