sciopero
sciopero

Aggiornamenti sullo sciopero Scuola organizzato da SAESE per l’8 gennaio 2020. Secondo quanto riportato dal sito ufficiale dell’associazione, non esistono i presupposti per poter riesaminare il provvedimento adottato da tale autorità nella seduta del 12 dicembre 2019, poiché nel frattempo non sono emerse nuove circostanze o elementi rilevanti presupposti che permettano alla commissione di giungere a conclusioni difformi “dalla precedente propria deliberazione”.

Scuola: sciopero nazionale dell’8 gennaio non revocato

L’Associazione Sindacale SAESE – Sindacato Autonomo Europeo Scuola ed Ecologia ha proclamato lo sciopero nazionale di tutto il personale ATA e docenti di qualunque categoria (a tempo determinato, indeterminato, atipico e precario) Sono diverse le motivazioni per cui SAESE chiede lo sciopero. Si evince, infatti, che l’associazione sindacale sia contraria al provvedimento politico legislativo del governo in ambito scolastico. Come precisa Skuola.net, si richiede pertanto:

Loading...
  • Introduzione della cdc A031, ovvero, la classe di concorso riguardante “Scienza degli alimenti”
  • Introduzione dell’educazione elementare negli istituti scolastici italiani, in vista degli aumenti di casi di obesità infantili
  • Divulgazione di stili di vita sani e sostenibili. Oggi, come non mai, è fondamentale educare i giovani ad un’educazione alimentare adeguata per la conduzione di uno stile di vita opportuno e la prevenzione di danni alla salute e all’ambiente.

Come afferma Saese, l’importanza dell’educazione alimentare a scuola ha acquisito un peso maggiore anche grazie al lavoro del dottor James D’Adamo, naturopata americano che nel 1960 ha illustrato come un perfetto stile di vita l’equilibrio tra salute, prodotti, sostenibilità ambientale, ricette, prodotti locali, gusto e convivialità. Proprio per questi motivi, alla luce di un’azione contraria alla scuola pubblica, Saese ha deciso di indire uno sciopero nazionale previsto per il prossimo 8 gennaio. È possibile quindi che, in vista di quanto detto poc’anzi, le vacanze di natale per numerosi studenti potrebbero essere prolungate di qualche giorno.