Concorsi scuola e precariato ultime notizie: Governo e ministro Azzolina congelino subito Decreto Scuola

Lucia Azzolina è intervenuta questa mattina alla trasmissione di La7, ‘Omnibus’. Il neo ministro dell’istruzione ha commentato le dimissioni di colui che l’ha preceduta, vale a dire Lorenzo Fioramonti e ha parlato di diversi argomenti.

Azzolina: ‘Fioramonti? Ha perso una grandissima occasione’

‘Non sto qui a dire se abbia fatto bene o male, penso che abbia perso una grandissima occasione. Il problema della scuola italiana non sono soltanto i fondi, mi creda quando le dico che ci sono tantissimi fondi che noi non siamo bravi ad utilizzare. Parlo per esempio dei fondi per i PON: tanti soldi che tornano indietro all’Europa. Io voglio fare, infatti, delle task force che aiutino le scuole a progettare, perché abbiamo progetti che valgono milioni di euro con cui le scuole si rimettono a nuovo. Io le ho viste, ho girato quando ero sottosegretario. Quindi non è che non ci sono completamente i soldi per la scuola: 2 miliardi erano stati messi in legge di bilancio, si deve fare meglio perché la scuola ha bisogno di soldi. Confido che nella prossima manovra finanziaria verrà data più luce, a tutto quello che è il mondo dell’istruzione, dell’università e della ricerca. Ma dico anche tantissimi fondi che noi rispediamo al mittente perché non siamo in grado di progettare’.

Lucia Azzolina contrattacca

A proposito degli attacchi rivolti nei giorni scorsi, Lucia Azzolina ha commentato: ‘Sono state scritte delle falsità, quel professore ha scritto che io non ho risposto alle diverse domande di informatica. La domanda era una, l’ho sorteggiata io, era una formula Excel che io, in tutta sincerità, ho detto di non conoscere. Non lo sapevo, ed è giusto dire non lo sapevo, l’ho detto immediatamente e ho preso zero. Punto, si impara: i nostri studenti, quando non sanno qualcosa, non è che li demonizziamo o li buttiamo sui giornali. Si cresce, si inciampa, ci si alza e si va avanti e sono orgogliosa di aver fatto quel concorso da dirigente scolastico.’

‘Gli insegnanti hanno ragione’

Lucia Azzolina ha dichiarato, inoltre, che un’attenzione particolare verrà data agli studenti: ‘Ciò significa avere personale scolastico il più preparato possibile, seguito, preferibilmente pagato di più, gli insegnanti hanno ragione quando dicono ‘i nostri stipendi sono ben al di sotto della media europea. Non sto facendo promesse, sto dicendo che conosco tutte le problematiche che ci sono da donna di scuola. Gli insegnanti vanno valutati? Sì, ma la valutazione non deve essere intesa come qualcosa di negativo. La valutazione serve a migliorarsi’.