Scuola, graduatorie III fascia ultime notizie: proroga requisito laurea+CFU per nuovi inserimenti?
Scuola, graduatorie III fascia ultime notizie: proroga requisito laurea+CFU per nuovi inserimenti?

In merito ai nuovi inserimenti nelle graduatorie di istituto di terza fascia, il sindacato Cisl Scuola ha chiesto, nell’ambito dell’Audizione Parlamentare sul Decreto legge Milleproroghe, la possibilità di concedere una proroga al requisito laurea + 24 CFU.

Cisl scuola chiede concessione proroga requisito laurea + 24 CFU

La proposta del sindacato riguarda la deroga all’acquisizione dei 24 CFU in discipline pedagogiche e metodologie didattiche, un requisito indispensabile per potersi inserire nella terza fascia delle graduatorie di istituto, secondo quanto contenuto nel Decreto Scuola.
La Cisl Scuola ha motivato la sua richiesta considerando i tempi estremamente risicati, visto che lo stesso decreto 159/2019 ha sancito la trasformazione delle graduatorie di istituto in provinciali per quanto riguarda l’attribuzione delle supplenze al 30 giugno e al 31 agosto e che il Ministero dell’Istruzione dovrebbe emanare in tempi brevi il relativo Decreto.

Chiesta la proroga al 2022/23

Il sindacato chiede pertanto che il termine di obbligatorietà per l’acquisizione dei 24 CFU venga spostato al 2022/2023: tale modifica permetterà ai docenti con il titolo di studio previsto dal DPR 19/2016 e successive modifiche ed integrazioni di poter effettuare il proprio inserimento nelle graduatorie di istituto di terza fascia, in forza del titolo di studio.

Deroga ai 24 CFU per gli ITP

La Cisl scuola, inoltre, sottolinea come all’insegnante tecnico pratico di nuova iscrizione nella graduatoria di istituto verrebbe richiesto, come requisito ineludibile, i CFU, mentre lo stesso ITP, in forza della deroga contenuta all’articolo 22, 2° comma del Decreto Legislativo 59/2017, potrebbe, in ogni caso, partecipare al concorso ordinario e quindi entrare in ruolo senza i 24 CFU (il periodo transitorio previsto dal D.Lgs.59/2017 è previsto fino a tutto il 2024/25).