Scuola, precariato ultime notizie: esito dell'incontro Azzolina-sindacati al Miur

Un incontro ‘lampo’ si può definire il primo tra il ministro dell’istruzione, Lucia Azzolina, e le rappresentanze sindacali. Ciascuna sigla sindacale ha avuto a propria disposizione sette minuti per evidenziare le proprie richieste all’Amministrazione. Alla presenza del sottosegretario De CristofaroLucia Azzolina ha poi spiegato il suo programma.

Terminato il primo incontro tra i sindacati e il ministro Azzolina

In primis, la nuova titolare del dicastero di Viale Trastevere ha sottolineato come i bandi di concorso siano già in stato avanzato, dando la propria disponibilità ad avviare i tavoli tecnici. Azzolina ha ribadito come l’impegno è rivolto al rispetto delle tempistiche programmate, ovvero l’assunzione da concorso straordinario secondaria a settembre dei 24mila vincitori.
Il ministro ha confermato l’avvio degli altri concorsi attesi da migliaia e migliaia di docenti precari vale a dire quello dell’infanzia e della primaria, il concorso ordinario per la secondaria e quello riservato ai docenti di religione.
Il ministro, inoltre, ha confermato il decreto che consentirà l’attribuzione dei posti Quota 100 alle immissioni in ruolo con retrodatazione giuridica al 1° settembre 2019.

Pino Turi sul confronto sindacati-Azzolina

Al termine del confronto, il segretario generale della Uil, Pino Turi, ha dichiarato: “L’incontro è stato interlocutorio, sulla genericità degli impegni. Rimane da capire se la conciliazione sottoscritta il 19 dicembre con l’ex Ministro Fioramonti rimane valida.’
Turi ha sottolineato come il poco tempo che è stato messo a disposizione non ha permesso di sottolineare in modo adeguato tutte le problematiche che devono essere risolte, alcune delle quali hanno bisogno di risposte urgenti.
Non è stata ancora fissata la data del prossimo incontro, saranno i sindacati stessi ad annunciare la prossima data in calendario.