ATA, dopo lo stop agli appalti di pulizia
ATA, dopo lo stop agli appalti di pulizia

Assunzioni personale ATA 2020. Il Miur ha diffuso i dati delle domande presentate per il concorso ATA riservato agli addetti alle pulizie, scaduto lo scorso 8 gennaio. I lavoratori svolgeranno servizio nelle scuole fino al 29 febbraio, e dal 1° marzo saranno stabilizzati e assunti come collaboratori scolastici.

Assunzioni ATA ex LSU: dati provvisori Miur

I posti disponibili per le assunzioni come personale ATA degli ex LSU erano 11.263. Le domande sono state quasi 13.000. Vi riportiamo la tabella dei dati diffusa qualche giorno fa. Essendo in pdf, può anche essere scaricata.

Tabella dati domande per assunzioni ATA 2020.

Retribuzione e orario di lavoro

La retribuzione e l’orario di lavoro di chi viene assunto dopo lo stop appalti di pulizia, sono gli stessi del classico collaboratore scolastico. In base ai dati sindacali sulla retribuzione iniziale mensile lorda al 01/03/2018, un collaboratore scolastico guadagna al mese 1.390,21 euro lordi.

L’orario di lavoro è quello definito dall’articolo 51 del CCNL 2007: 36 ore, suddivise in 6 ore continuative, di norma antimeridiane, o anche pomeridiane per le istituzioni educative e per i convitti annessi agli istituti tecnici e professionali. L’orario di lavoro massimo giornaliero è di nove ore. Se la prestazione di lavoro giornaliera eccede le sei ore continuative il personale usufruisce a richiesta di una pausa di almeno 30 minuti al fine del recupero delle energie psicofisiche e dell’eventuale consumazione del pasto. Tale pausa deve essere comunque prevista se l’orario continuativo di lavoro giornaliero è superiore alle 7 ore e 12 minuti.