Scuola, Lucia Azzolina minacciata di morte: ecco le frasi incriminate, c'è persino un video
Scuola, Lucia Azzolina minacciata di morte: ecco le frasi incriminate, c'è persino un video

Segnaliamo l’invio di una lettera da parte della Rete Nazionale Coordinamento Precari Scuola alla ministra Lucia Azzolina. L’argomento principale è il tavolo tecnico del 29 gennaio 2020. La lettera inizia con la premessa che prima di qualsiasi decisione riguardo future procedure concorsuali, sarebbe necessario trasferire in organico di diritto tutte quelle cattedre vuote e disponibili, considerate al giorno d’oggi organico di fatto. Altra premessa all’interno della missiva è che la stessa rete nazionale ribadisce la posizione contraria ai concorsi di tipo nozionistico in quanto considerati inopportuni per un’esatta valutazione degli insegnanti.

Precari: le richieste alla ministra Azzolina

La Rete Nazionale Coordinamento Precari Scuola chiede che sia dato accesso ai precari con 3 o più anni di servizio su posto di sostegno al concorso straordinario, anche per i posti di sostegno. Questo dovrebbe essere tenuto in considerazione nell’ottica di una misura contro il precariato che voglia immettere in ruolo i precari della scuola sul tipo di cattedra che hanno occupato sino ad oggi.

Tra le tante richieste ve ne sono alcune riguardanti la Prova computer based. La rete nazionale chiede nuovamente che la soglia di superamento della prova in questione sia abbassata a 6/10. 

Riguardo al concorso ordinario, nella lettera appare la richiesta che il possedimento dei 3 anni di servizio sia considerato requisito di accesso sufficiente al concorso in questione, più l’applicazione del punti 1a e 1b per i precari su posto di sostegno anche alla procedura ordinaria.

Ancora, viene chiesta l’abolizione del blocco quinquennale di permanenza nella scuola di assunzione per entrambe le procedure di concorso (ordinario e straordinario).

Sul TFA sostegno V ciclo, viene chiesto che sia dato accesso diretto e preferenziale al TFA sostegno ai precari che lavorano sul posto di sostegno di specializzazione da oltre tre anni.