Scuola, personale ATA ultime notizie: pressing per nuova graduatoria posizioni economiche, come si accede

Nella pagina ufficiale del Miur si parla della posizione economica del Personale Ata la quale ‘consente di individuare, in aggiunta ai compiti già previsti dagli specifici profili professionali, attività lavorative caratterizzate da autonomia operativa, per svolgere ulteriori e più complesse mansioni.
Si legge, inoltre, che le posizioni economiche A.T.A. sono previste dall’articolo 50 del CCNL 2006/2009 e dalla Sequenza contrattuale 25 luglio 2008. La normativa stabilisce che il personale assunto a tempo indeterminato, appartenente alle aree A e B della tabella C allegata al CCNL, può avvalersi di una delle posizioni economiche (prima e seconda) per la valorizzazione professionale.
Il personale utilmente collocato in una graduatoria, formata in base alla valutazione del servizio prestato, dei titoli di studio posseduti e dei crediti professionali maturati, acquisisce la prima posizione economica dopo dopo aver frequentato con esito favorevole un apposito corso di formazione.
Il personale utilmente collocato in una graduatoria di richiedenti, formata previo superamento di una prova selettiva, acquisisce la seconda posizione economica dopo aver frequentato con esito favorevole un apposito corso di formazione.
L’aggiudicazione di nuove posizioni economiche avviene di anno in anno per surroga, al momento della cessazione dal servizio di un titolare.

Posizioni economiche personale ATA

Come riporta ‘Orizzonte Scuola’, alla fine dello scorso anno i sindacati hanno chiesto all’amministrazione centrale la riattivazione dei suddetti benefici economici. È necessario, infatti, provvedere ad un’operazione di rifinanziamento della procedura al fine di stilare una nuova graduatoria di personale disposto ad acquisire la seconda posizione economica dopo il superamento di un corso di formazione.
L’assegnazione della prima posizione economica si concretizza in seguito all’esito positivo della frequenza di un corso di formazione ad hoc diretto al personale utilmente collocato in una graduatoria, formata in base alla valutazione del servizio prestato, dei titoli di studio posseduti e dei crediti professionali maturati.

Come si ottiene la seconda posizione economica

La seconda posizione economica si ottiene in seguito all’esito positivo della frequenza di apposito corso di formazione, ma con personale utilmente collocato in una graduatoria di richiedenti, che viene formata previo superamento di una prova selettiva.
In entrambi i casi l’attribuzione della posizione economica si concretizza solo dopo il superamento del corso di formazione.
Il conferimento di nuove posizioni economiche, di norma, si realizza per surroga, di anno in anno, in seguito alla cessazione dal servizio da parte di un titolare: in sostanza, quando un lavoratore ATA con posizione economica accede alla pensione, un altro dipendente, in posizione utile in graduatorie, prende il suo posto.
Nel caso di graduatorie esaurite o in via di esaurimento, spetta agli USR indire le nuove procedure concorsuali per l’attribuzione delle nuove posizioni economiche, sia per surroga come descritto sopra, sia per mancata attribuzione per carenza di aspiranti.