GPS e graduatorie di Istituto 2020/2021, news 24/7: nuove FAQ del Miur

L’Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia ha provveduto all’emissione di una nota (N. 1606 del 28 gennaio 2020) riguardante il rimborso alle istituzioni scolastiche fino al 90 per cento per l’acquisto di abbonamenti a giornali, periodici, riviste scientifiche e di settore secondo quanto previsto dai commi 389 – 392, art. 1, della legge di Bilancio 2020 (legge 27 dicembre 2019 n. 160, entrata in vigore il 1 gennaio 2020). Ecco il testo diffuso dall’USR Lombardia.

Rimborsi alle istituzioni scolastiche fino al 90% per l’acquisto di abbonamenti a giornali, periodici e riviste (legge di Bilancio 2020)

Si scrive per richiamare l’attenzione sull’opportunità offerta dai commi 389 – 392, art. 1, della legge di Bilancio 2020 (legge 27 dicembre 2019 n. 160, entrata in vigore il 1 gennaio 2020), i quali introducono tre tipologie di contributi in favore di scuole e studenti per incentivare l’acquisto di abbonamenti a giornali, periodici, riviste scientifiche e di settore. In particolare, per l’anno 2020 è previsto:
1. che le istituzioni scolastiche statali e paritarie di ogni ordine e grado, che acquistino il materiale sopra indicato (anche in formato digitale), possano ottenere un contributo fino al 90% della spesa sostenuta; 
2. che le istituzioni scolastiche statali e paritarie, che adottino programmi per la promozione della lettura critica e l’educazione ai contenuti informativi nell’ambito del Piano per l’offerta formativa rivolto agli studenti della scuola secondaria di primo grado, possano ottenere un contributo fino al 90% della spesa sostenuta per acquistare il materiale sopra indicato;
3. che gli studenti censiti nell’Anagrafe nazionale studenti e frequentanti le scuole secondarie di secondo grado statali e paritarie (per l’anno scolastico corrente, in via sperimentale, l’iniziativa è rivolta agli studenti che frequentano la prima classe), che prendano parte a programmi per la promozione della lettura critica e l’educazione ai contenuti informativi nell’ambito della scuola di appartenenza, possano ottenere voucher virtuali (utilizzando la Carta dello studente “IoStudio”) per l’acquisto del materiale sopra indicato.

Loading...

La concreta applicazione di tale normativa dipende dalla futura emanazione (entro il mese di febbraio 2020), da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri, di concerto con il MIUR, di un decreto in cui verranno indicati i criteri in base ai quali si potrà accedere ai contributi sopra descritti e le modalità di presentazione della relativa domanda.