Scuola, personale Ata ultime notizie: ecco l'atto di indirizzo del Ministro Azzolina
Scuola, personale Ata ultime notizie: ecco l'atto di indirizzo del Ministro Azzolina

Il Ministero dell’Istruzione ha incontrato i sindacati nella giornata di ieri, mercoledì 5 febbraio, in merito alla procedura di internalizzazione dei lavoratori delle ditte di pulizia.
Una nota del sindacato Cisl Scuola fornisce un importante tornaconto riguardante l’esito del confronto. Il Miur ha informato i sindacati sugli sviluppi inerenti la procedura in corso, riferendo che la settimana scorsa è avvenuto tra Ministro e Direttori Regionali un incontro a carattere politico generale volto a supportare l’Amministrazione periferica nella delicata fase di verifica dei requisiti. Seguirà a breve un altro incontro a carattere strettamente operativo.

Personale Ata, esito incontro Miur-sindacati su procedura internalizzazione lavoratori ditte di pulizia

È stata sottolineata l’importanza delle FAQ n. 20 (periodi di sospensione in costanza di rapporto di lavoro a tempo indeterminato, periodi che sono validi a tutti gli effetti come l’aspettattiva) e n. 21 (i servizi svolti dal 01/01/2000 al 30/06/2001 sono valutati allo stesso modo dal sistema informativo come quelli relativi al p.to B3), che di fatto sono vincolanti e considerate integrazione del bando di selezione.
È stato precisato che il sistema informativo è stato adeguato al fine di garantire in modo automatico il riconoscimento del punteggio anche se inserito dall’interessato, all’atto della domanda, nel p.to B6.

Per quanto riguarda l’accertamento dei requisiti di accesso alla procedura, il Miur ha riferito quanto segue:

  • grazie alla stretta collaborazione tra INPS e MIUR è stata acquisita la situazione contributiva individuale ricostruita per anzianità di servizio svolto alle dipendenze delle singole imprese come da matricola
  • tramite il MISE sono state verificate le varie tipologie di rapporto di lavoro a tempo indeterminato/determinato
  • il Ministero si è avvalso della collaborazione delle sedi ministeriali di Grazia e Giustizia di Roma e Milano quali punti di appoggio per la verifica del casellario giudiziario; la procedura è quasi completata, pertanto a breve saranno smistati agli USR i relativi esiti.

Seconda procedura entro settembre

I posti che risulteranno non coperti alla data del 1° marzo saranno destinati ad una procedura nazionale attraverso la quale si darà la possibilità al personale inizialmente in part time di ottenere l’internalizzazione full time in altre Province nelle quali in tale data risultino esserci posti non coperti.
A questa seconda fase della procedura parteciperanno anche coloro che, inseriti utilmente nella graduatoria degli stabilizzandi, non hanno ottenuto la stabilizzazione nella propria provincia per indisponibilità di posti.
Nel frattempo, sulle disponibilità non coperte al 1° marzo le scuole procederanno a conferire supplenze temporanee dalle graduatorie ATA per garantire il diritto allo studio.
Con procedura da attivare presumibilmente entro il mese di settembre 2020, proseguirà l’internalizzazione del personale con almeno servizio 5 anni di servizio così come previsto dalla normativa; detta procedura dovrà concludersi entro dicembre 2020 nei limiti del contingente stabilito.