ATA, dopo lo stop agli appalti di pulizia
ATA, dopo lo stop agli appalti di pulizia

Appalti pulizie scuola e internalizzazione ex LSU come Personale ATA: oggi 13 febbraio è prevista una seconda riunione (la prima è stata il 29 gennaio) per proseguire le procedure di licenziamento collettivo, in vista delle assunzioni al Miur. Quella precedente si era conclusa con l’intenzione di richiedere un apposito ‘tavolo politico a Palazzo Chigi, come una vera unità di crisi’.

Scuola e appalti pulizie: condizione attuale

Al momento, i lavoratori delle ditte di pulizia, stanno svolgendo servizio nelle scuole con proroga fino al 29 febbraio, come stabilito dalla nota Miur 30064 del 20 dicembre 2019. Nei casi in cui le ditte non hanno proceduto alla proroga, il Miur ha autorizzato l’assunzione di collaboratori scolastici in supplenza sui posti accantonati per ex LSU. Quando saranno assunti come collaboratori scolastici, dal 1° marzo, gli ex LSU avranno mansioni, retribuzione e orario di servizio previsto per tutti i collaboratori scolastici.

Procedura e graduatorie

Dato che le domande presentate dagli ex LSU per le assunzione come personale ATA sono state circa 13.000, quasi tutti avranno la possibilità di essere assunti full time. Le graduatorie provvisorie iniziano già ad essere pubblicate.