Scuola, diplomati magistrale ultime notizie: chiamato in causa il ministro Azzolina

Si continua a parlare della questione legata ai diplomati magistrale. C’è da registrare la posizione assunta da Anief: il sindacato, infatti, ha intenzione di andare avanti con i ricorsi oltre ad una campagna informativa a favore di chi è interessato.

Diplomati magistrale ultime notizie: inviata lettera al Ministro Azzolina

‘Noi siamo convinti che questo contenzioso ancora non ha avuto la parola fine, nonostante le due sentenze della plenaria – ha affermato il presidente dell’Anief, Marcello Pacifico, a Teleborsa – È una parola fine che non può esserci perché queste persone insegnano da anni nelle nostre scuole e quindi meritano di essere confermate nei ruoli piuttosto che licenziate. Abbiamo inviato una lettera al Ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina in cui sollecitiamo la richiesta di un parere all’Avvocatura dello Stato. Noi il parere lo abbiamo fornito, un parere pro veritate dell’ex Presidente della Cassazione”.

Anief: ‘Aspettiamo una risposta dal Ministro sui diplomati magistrale’

Pacifico sottolinea come questo parere “dice chiaramente che se si supera un anno di prova e non c’è una clausola rescissoria nel decreto finale che attesta il merito e l’idoneità all’insegnamento, allora in quel caso c’è un principio di acquiescenza della Pubblica Amministrazione nei confronti del singolo dipendente. Aspettiamo una risposta del Ministro – ha concluso Marcello Pacifico sottolineando come l’obiettivo da perseguire sia quello di “tutelare non solo il ruolo e la continuità didattica ma anche fare il bene della scuola pubblica“.