Ordinanza Miur mobilità scuola 2020/1, 'decisioni inquietanti, fuori dalla realtà'
Ordinanza Miur mobilità scuola 2020/1, 'decisioni inquietanti, fuori dalla realtà'

Il ministro dell’istruzione, Lucia Azzolina, ha firmato l’atto di indirizzo politico-istituzionale che indica quali saranno gli obiettivi prefissati dal Miur per l’anno 2020. Il ministro ha parlato di ‘primo passaggio’, in quanto nei prossimi giorni verranno illustrate in Parlamento le Linee programmatiche.

Lucia Azzolina presenta l’atto di indirizzo Miur per il 2020

Il ministro ha spiegato di aver ‘voluto che al primo posto ci fossero le studentesse e gli studenti. Dobbiamo dare piena attuazione all’articolo 34 della Costituzione – ha detto Lucia Azzolina – far sì che la scuola sia davvero aperta e inclusiva e che i privi di mezzi possano anche loro arrivare ai più alti gradi dello studio con il nostro aiuto. Servono più risorse per questo, ma ci sono anche tanti fondi che non sono stati spesi e che possono essere recuperati. Dobbiamo pure pensare a una didattica più innovativa e coinvolgente. Abbiamo molte buone pratiche da mettere a sistema. Ci stiamo già lavorando’.

Loading...

Inclusione scolastica e sostegno

Una delle priorità è quella che riguarda l’inclusione scolastica e il sostegno: ‘Dobbiamo aumentare il personale specializzato, fare più formazione e dare rapida attuazione alle nuove norme in materia. Il nuovo ciclo di specializzazione sul sostegno partirà a breve. Eredito una situazione non semplice, ma non mi tiro indietro. Ho insegnato sul sostegno e so quanto sia importante dare il giusto supporto alle famiglie e agli studenti’.

Dispersione scolastica e ‘alleanza scuola-famiglia’: formazione di tutto il personale, Ata compresi

Il Miur sta avviando delle azioni mirate contro la dispersione scolastica, ancora troppo pesante al Sud e nelle aree più povere del Paese.
‘Promuoveremo una maggiore alleanza scuola-famiglia nel rispetto dei ruoli di tutti – ha dichiarato il ministro Azzolina – E la formazione per tutto il personale, compresi gli Ata, sempre dimenticati. Ce n’è davvero bisogno. Daremo regole certe per l’accesso alla professione docente. Bisogna cominciare a programmare davvero i concorsi per evitare che in futuro si ripeta quello che è successo in questi ultimi dieci anni: una cronica mancanza di insegnanti a causa di regole incerte e concorsi a singhiozzo.

Azzolina sui ritardi dei pagamenti ai supplenti

‘Chiudo con una cosa che mi sta molto a cuore: in questi mesi ho ricevuto centinaia di messaggi da parte di supplenti pagati con pesante ritardo. Da supplente purtroppo era successo anche a me e so che fatica si faccia. Fra le priorità c’è anche il nostro impegno a garantire pagamenti più rapidi nei confronti di chi fa un lavoro importante nelle nostre scuole’.

Qui sotto potrete scaricare e visionare l’atto di indirizzo Miur per il 2020.

Atto di indirizzo 2020