Scuola, studio legale Esposito & Santonicola: 'Retribuzione Professionale Docenti' ai precari con supplenze brevi

In merito allo sciopero scuola proclamato per il prossimo 6 marzo, il Coordinamento Nazionale TFA ha provveduto ad emettere una nota all’interno della quale si protesta vivacemente contro i sindacati per  aver preso in giro i docenti abilitati. Invece di scioperare per chiedere salari adeguati, la protesta riguarderà le domande per il concorso straordinario riservato ai docenti di terza fascia con tre anni di servizio.

Sciopero scuola 6 marzo: Coordinamento Nazionale TFA protesta contro i sindacati

‘Cari sindacati – si legge nella nota – vorremmo ricordarvi che per noi non avete mai chiesto nulla, che mai avete portato avanti le nostre istanze, che anzi siete stati voi a proporre ricorsi per permettere a chi l’abilitazione non l’aveva di partecipare ai nostri concorsi riservati.
Noi abilitati TFA abbiamo affrontato tutte le prove d’accesso al percorso abilitante senza alcuna batteria di domande, neanche per la preselettiva.’

‘Per il concorso 2016 non avete mosso un dito’

Nel comunicato i docenti abilitati sottolineano che in occasione del concorso 2016, anch’esso ‘computer based’, non venne data alcuna indicazione, nemmeno sul tipo di domande che sarebbero state proposte. Per di più il concorso è stato affrontato durante l’anno scolastico, parallelamente alle proprie attività di servizio. Viene ricordato ai sindacati come, in quell’occasione, non abbiano mosso un dito per chiedere che venissero almeno predisposte delle griglie di valutazione univoche.
‘Non avete fatto nulla per tutelarci – prosegue il comunicato del Coordinamento Nazionale TFA – neanche quando, con i ritardi accumulati dalle commissioni del concorso 2018, abbiamo perso i due anni in cui era prevista una percentuale di assunzioni del 100% e ci siamo ritrovati con un’ulteriore proroga delle graduatorie del concorso 2016, l’aggiornamento delle GAE e i trasferimenti che hanno mangiato tutti i posti disponibili lasciandoci a bocca asciutta e con percentuali di assunzione decrescenti nei prossimi anni.’

Coordinamento Nazionale TFA: ‘Traditi e presi in giro dai sindacati’

I docenti abilitati ritengono di essere stati traditi, ignorati, umiliati e denigrati e per di più ora viene chiesto loro di scioperare per le domande di un concorso semplificato che fornirà automaticamente l’abilitazione agli idonei.
‘Noi del Coordinamento Nazionale TFA ci rifiutiamo di farlo – riferendosi al fatto di dover combattere e scioperare il 6 marzo – e chiediamo non solo ai nostri soci ma a tutti i docenti abilitati, in ruolo o precari, tieffini o passini che siano, di essere al nostro fianco nel dire un forte e univoco NO! a quest’ulteriore presa in giro nei nostri confronti.’