Scuola, concorso straordinario ultime notizie: bozza bando, tabella titoli e posti disponibili per regione e cdc

Il Ministero dell’Istruzione ha provveduto a pubblicare la Nota ministeriale N. 2414 del 13 febbraio 2020 avente come oggetto l’assegnazione di risorse finanziarie da destinare alle scuole secondarie di secondo grado, statali e paritarie, per gli studenti che hanno conseguito il diploma nell’anno scolastico 2018/2019 con la votazione di 100 e lode. Ecco, qui di seguito, il testo della Nota Miur.

Nota Miur N. 2414 del 13 febbraio

‘Si comunica che questa Direzione generale con decreto n. 1474 del 10 ottobre 2019 ha determinato l’importo di euro 255,00 (E.Duecentocinquantacinque/00) da assegnare agli studenti che hanno conseguito il diploma di istruzione secondaria superiore con la votazione di 100 e lode, in attuazione del programma annuale per la valorizzazione delle eccellenze per l’anno scolastico 2018/2019 (art. 5, comma 2. punto I del decreto ministeriale 571 del 27 luglio 2018).

Le risorse sono erogate nel corrente anno finanziario, tramite gli Uffici scolastici regionali, sulla base degli esiti del monitoraggio condotto dalla Direzione generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica e del numero degli studenti individuati per ciascuna regione. Si invitano le SS. LL. non appena riceveranno i relativi fondi, a voler assegnare le specifiche risorse finanziarie alle scuole statali e paritarie del proprio territorio, sulla base del numero degli alunni meritevoli di cui all’elenco inviato per posta elettronica da questa Direzione Generale.

Si invitano i dirigenti scolastici, non appena ricevono le specifiche risorse finanziarie, a voler procedere alla premiazione degli studenti meritevoli, dopo avere individuato una delle forme di incentivo previste dall’art. 4 del decreto legislativo 29 dicembre 2007 n. 262, nel corso di cerimonie che potranno essere organizzate anche in collaborazione con gli enti locali. Si informa, inoltre, che è in corso la rilevazione degli studenti che hanno raggiunto risultati elevati nelle competizioni elencate nella tabella A allegata al citato decreto ministeriale 571 del 2018, per la determinazione dei relativi premi da assegnare agli studenti.’