Scuola, nota Miur
Emanata la circolare MIUR sui comandi del personale docente e dirigente a.s. 2020/2021

Tra i vari provvedimenti inclusi nel Decreto Milleproroghe, c’è quello relativo allo stop delle ‘classi pollaio’: il testo (‘blindato’) del Decreto passa ora al Senato per la sua approvazione. Il Decreto dovrà essere convertito in legge entro il prossimo 29 febbraio.

Decreto Milleproroghe e organici 2020/2021, stop alle classi pollaio

I 55 milioni di euro che verranno stanziati per il provvedimento verranno ripartiti su base regionale, considerando le classi con un numero di presenze superiori ai 22 alunni, ridotti a 20 in presenza di studenti con grave disabilità certificata.
Sul SIDI sono disponibili le funzioni necessarie per acquisire i dati relativi alle classi e agli alunni delle scuole di ogni ordine e grado al fine di determinare quello che sarà l’organico di diritto del prossimo anno scolastico 2020/2021.
Il Ministero dell’Istruzione provvederà ad emanare una circolare ad hoc ma dall’Ufficio Scolastico di Milano sono già arrivate delle indicazioni utili. Qui di seguito vi riportiamo il testo della circolare firmata dall’ex Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti.

Loading...

Circolare organico di diritto Ufficio Scolastico di Milano

Con riferimento all’avviso SIDI col quale viene comunicato che dal 20 febbraio 2020 sono disponibili le funzioni per l’acquisizione dei dati degli alunni e delle classi delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, ai fini della determinazione dell’organico di diritto per l’anno scolastico 2020/21, si invitano le SS.LL. ad acquisire al sistema informativo i relativi dati.
In attesa di nuove indicazioni che il MIUR vorrà impartire con l’annuale Decreto Interministeriale sugli organici e di cui quest’ufficio darà tempestiva comunicazione, si indicano, di seguito, i parametri da tener presente per la formazione delle classi e la successiva richiesta di organico per l’anno scolastico 2020/21.
Scuola dell’infanzia
L’acquisizione al SIDI dei dati riguarda esclusivamente gli alunni iscritti e le sezioni in numero pari o inferiore alle sezioni già autorizzate in organico per l’anno scolastico 2019/20. Gli alunni in lista di attesa e le relative sezioni aggiuntive non devono essere inserite al Sistema. Successivamente alla valutazione da parte di quest’Ufficio, sarà data comunicazione alle scuole interessate.

Loading...

Scuola primaria

Nella formulazione e acquisizione delle proposte di organico di scuola primaria al SIDI, si deve tenere conto delle seguenti indicazioni. Il tempo pieno è un modello organizzativo unitario, con l’adozione di un orario complessivo di 40 ore, comprensivo del tempo dedicato alla mensa e con una programmazione che prevede obbligatoriamente l’orario antimeridiano e pomeridiano strutturato su 5 giorni settimanali. Pertanto, sarà cura delle SS.LL. procedere a un’attenta e puntuale verifica della presenza di tutte le caratteristiche previste dalla normativa vigente.
Nella formazione delle classi, in presenza di un numero di alunni non conforme alla normativa vigente, si invitano le SS.LL. a ricollocare gli alunni verso altri plessi facenti parte dell’Istituto. Le classi prime funzionanti con articolazioni orarie settimanali diverse dal tempo pieno, devono essere acquisite a Sistema nel campo relativo alle classi a tempo normale.
Le classi successive alla prima continueranno a funzionare secondo l’organizzazione oraria già autorizzata, sia nel caso di scelta operata dalle famiglie, sia nel caso di classi richieste a tempo pieno e autorizzate dall’ufficio a tempo normale.
Si evidenzia che, per le classi successive alla prima, l’Ufficio valuterà la consistenza del numero degli alunni e apporterà le dovute rettifiche laddove il numero degli alunni per classe non corrisponda più a quello previsto dalla normativa vigente.

Scuola secondaria di I grado

L’attivazione di classi a tempo prolungato, che esige la presenza di servizi e strutture idonee a consentire lo svolgimento obbligatorio di attività in fasce orarie pomeridiane, sarà autorizzata nei limiti della dotazione organica assegnata dalla Direzione Regionale, sulla base delle vigenti disposizioni ministeriali.
Per quanto sopra, eventuali nuove richieste, rispetto alle attuali prime funzionanti a livello provinciale, non potranno essere necessariamente soddisfatte. Per quanto riguarda la seconda lingua comunitaria, il soddisfacimento di una preferenza per una lingua straniera, diversa da quella già prevista in organico, sarà garantito esclusivamente a condizione che non venga creato soprannumero nella singola istituzione scolastica o esubero, a livello provinciale, di docenti di lingua.
Nelle more di eventuali, diverse indicazioni ministeriali ed in considerazione di quanto previsto dal D.P.C.M. del 30 dicembre 2017 (Adozione del Piano delle arti ai sensi del d.lgs. 60/2017), si precisa che eventuali richieste di attivazione di nuove sezioni di scuola secondaria di I grado a indirizzo musicale, per l’a.s. 2020/21, non potranno essere accolte in quanto le dotazioni disponibili a livello regionale e provinciale non consentono di supportare le risorse necessarie per ricondurre a regime l’autorizzazione di ulteriori corsi.
Si comunica che, per problemi organizzativi, si procederà alla chiusura definitiva delle funzioni per l’acquisizione al SIDI dei predetti dati entro e non oltre il 28 febbraio 2020.