Scuola, TFA sostegno ultime notizie: il messaggio dell'onorevole Vittoria Casa
Scuola, TFA sostegno ultime notizie: il messaggio dell'onorevole Vittoria Casa

In attesa di conoscere gli scenari futuri per quanto riguarda i concorsi in merito all’emergenza coronavirus, emergono le prime difficoltà e le prime incongruenze in merito al prossimo V ciclo TFA sostegno. A portarle all’attenzione sono gli idonei TFA sostegno, i quali denunciano quanto pubblicato nel bando dall’Università de L’Aquila.

TFA sostegno V ciclo: il bando dell’Università de L’Aquila fa discutere

Il Ministero dell’Istruzione ha più volte ribadito come gli atenei debbano tenere in considerazione l’elevato numero di idonei del IV ciclo al fine del loro inserimento nel V ciclo: secondo quanto pubblicato dall’Università abruzzese, però, le cose non starebbero proprio così.
Nel bando, infatti, si legge: “Per ragioni di sostenibilità l’Università degli Studi dell’Aquila mette a disposizione n. 50 posti in soprannumero. Sarà data priorità a coloro che, nelle precedenti edizioni, hanno sostenuto le prove concorsuali presso questo Ateneo.”

Idonei TFA sostegno: ‘Le disposizioni Miur parlano chiare’

Gli idonei TFA sostegno, dunque, si chiedono come mai alcune Università stiano ponendo degli sbarramenti nonostante quanto indicato dal Miur con la nota ministeriale 34823 del 7/11/2019, avente per oggetto: “Indicazioni operative attivazione V° ciclo TFA sostegno”, dove si è stabilito che gli atenei devono tenere in considerazione l’elevato numero di idonei del IV ciclo per poterli inserire nel V ciclo.

Mero errore formale dell’Università de L’Aquila? Miur deve fare chiarezza

In una nota pubblicata da GISS Italia – idonei TFA sostegno, si sottolinea come nell’Università abruzzese ci siano oltre 150 idonei e, tenuto presente che i posti messi a disposizione in sovrannumero sono soltanto 50, ci si chiede dove andrebbe a finire la maggioranza di loro. ‘Con quali regole, ci domandiamo, gli idonei saranno distribuiti? Ma, soprattutto, ci chiediamo se veramente tutti gli idonei potranno formarsi.’
Gli idonei TFA sostegno, augurandosi che l’ateneo de L’Aquila abbia commesso un errore (considerando che gli altri bandi sin qui pubblicati risultano in linea con le disposizioni del Miur), invitano il Ministero dell’istruzione a fare chiarezza, indicando dei criteri condivisi per l’assorbimento di tutti gli idonei.

PUBBLICAZIONE_-BANDO_SOSTEGNO_A.A._2019-2020_-