Coronavirus, scuole chiuse fino al 15 aprile in Lombardia: estensione in tutta Italia?

Chiusura totale delle scuole per il coronavirus: una questione che ha scatenato un acceso dibattito sui social e che ha sollevato diversi pareri contrastanti. Secondo un sondaggio condotto da ‘Tecnica della scuola’, tre docenti su quattro si sono mostrati favorevoli alla chiusura di tutte le scuole d’Italia, una percentuale decisamente alta ma che tiene, inevitabilmente, in considerazione diversi aspetti e riflessioni.

Chiusura totale delle scuole, si o no? Sui social scoppia la polemica

C’è poi un altro aspetto da tenere in considerazione, quello legato ad una probabile proroga della chiusura delle scuole delle regioni settentrionali, laddove si sono registrati i focolai del coronavirus. Ci si chiede, inoltre, quale possa essere il comportamento dei docenti e del personale Ata, originari del Sud ma in servizio al Nord, laddove le scuole sono state chiuse. Un docente che vive lontano dai figli e dal marito che deve fare? Resta in quarantena lontano da casa, fino a quando non rientra l’emergenza?

Alcune testimonianze

C’è chi, però, non ne può più di questa situazione e vuole tornare a scuola, vuole tornare soprattutto alla normalità o, per lo meno, alla vita di prima. In Rete ci sono diverse testimonianze che mettono in evidenza la situazione che si è venuta a creare in molte scuole rimaste aperte: ‘Vorrei starmene una settimana a casa – racconta un’insegnante – siamo in preda alla psicosi: genitori impazziti, bambini che non si tengono più. Una mia alunna (insegno all’Infanzia) mi ha detto “Maestra quando viene Coronavirus? Le ho risposto: sai che è? E lei: quello che ci porta tutti all’Ospedale!!!!! Non se ne può più!”.

Un’altra insegnante racconta: ‘Io lavoro alla primaria, ma abbiamo vissuto situazioni simili.100 alunni e 3 lavandini. Coda interminabile di bambini per lavare le mani già alle 9, ad ogni starnuto o tosse finta. E guai a non mandarli! Disinfettanti per le mani non si trovano più già da tempo,ma “glieli fate usare così piccoli? E se mettono le mai sugli occhi?!?”. È una responsabilità grande. Dall’altra ci sono quelli che hanno problemi a tenere i figli perché devono lavorare e te li mandano anche mezzi malaticci…’