Coronavirus, il caldo sconfiggerà il virus? Il parere degli esperti
Coronavirus, il caldo sconfiggerà il virus? Il parere degli esperti

Coronavirus, la  decurtazione pessima e punitiva imposta da Brunetta sarà sospesa. Era ciò che si auspicava nel contributo scritto qualche giorno fa. Siamo stati ascoltati! La prospettiva è superare definitivamente l’approccio di R. Brunetta.

Coronavirus, il contributo di qualche giorno fa

Due giorni fa scrivevo su questo portale, un contributo sulla necessità di sospendere nei casi di quarantena forzata o volontaria la decurtazione Brunetta, prevista dall’ art.71 della legge 112/08. Questo prevede, per i primi dieci giorni di assenza per salute, la riduzione della parte accessoria dello stipendio.
Concludevo “Occorre quindi una nota sospensiva che tranquillizzi i docenti, circa l’eventuale decurtazione-beffa di 70 € medi (i primi dieci giorni). Al momento gli uffici di segreteria delle scuole non hanno ricevuto alcuna comunicazione ufficiale.”

Loading...

L’appello è stato ascoltato

A mio parere l’esecutivo sta gestendo con efficacia l’emergenza coronavirus. Lo ha fatto con il Decreto-legge n°6 del 23 febbraio  e il D.P.C.M. del 25 febbraio caratterizzati soprattutto da una serie di restrizioni che per la scuola si declinano in una sospensiva per visite e viaggi d’istruzione, nel ripristino dell’obbligo del certificato medico per assenze superiori ai cinque giorni… (art. 1)
Fatta questa premessa, mancava un provvedimento di sostegno all’economia e di garanzia. Il decreto sembra ormai pronto. Nel nostro caso specifico, sarà prevista una sospensiva, come da noi richiesta, della decurtazione Brunetta. In altri termini sarà considerato servizio a tutti gli effetti la quarantena forzata o volontaria per Coronavirus. Quindi lo stipendio per gli insegnanti non sarà toccato. La scadenza prevista per la sospensiva sarà il 31 marzo o al massimo il 30 giugno.
È una buona notizia che conferma, la volontà dell’esecutivo di andare oltre la pessima stagione incarnata da R. Brunetta (statali fannulloni). E’ di questi giorni, infatti la notizia che i sindacati all’interno della trattativa sul rinnovo contrattuale, ne stanno discutendo, trovando l’esecutivo attento alla richiesta!