ATA: emergenza freddo e scuole superiori bolognesi
ATA: emergenza freddo e scuole superiori bolognesi

Personale ATA ancora alle prese con problemi. Nonostante sia passata quasi una settimana, dal rientro dalle chiusura totale delle scuole, sta mattina la città metropolitana di Bologna ha comunicato alle scuole la chiusura dei riscaldamenti per interi edifici, ad eccezione delle segreterie, lasciando al freddo il personale collaboratore scolastico e tecnici. È questa la segnalazione del Sindacato Italiano per i Diritti dei Lavoratori (Sidl) di Anna Maria Trimarchi segretaria regionale Emia Romagna, che riferisce di “notizie e lamentele dall’ATA”. ll termometro segna appena 8 gradi. Ce ne dovrebbero essere 10 in più. I bidelli e tecnici si arrangiano come possono: guanti, cappelli, cappotti e giacche a vento. Sono costretti a presentarsi presso l’Istituto Scolastico come dice il decreto legge , con non poche difficoltà e rischi per l’incolumità della loro persona per ritrovarsi in aule vuote, senza alunni e docenti, e al freddo. “Le lotte e le battaglie che siamo abituati a fare – conclude il segretario regionale – forse non basteranno da sole a cambiare mentalità ed atteggiamento nei confronti della scuola, per cui il sindacato deve assolutamente impegnarsi a costruire intorno a se un consenso sociale ampio, che possa riconoscere e apprezzare il ruolo e la professionalità degli operatori della scuola”Cordiali Saluti

Seg. Reg. Emilia Romagna S.I.D.L.

Anna Maria Trimarchi