Coronavirus: la regione Sicilia ha emanato oggi 8 marzo un’ordinanza urgente in materia di prevenzione da COVID-19, che dispone misure aggiuntive al DPCM del Governo. In un video, il presidente Musumeci informa che altre regioni stanno predisponendo le medesime misure aggiuntive e che lui stesso si è messo in quarantena preventiva, sebbene il tampone risulti momentaneamente negativo.

Emergenza Coronavirus: misure regionali aggiuntive

Tra le misure aggiuntive al Decreto del Governo contro il diffondersi del Coronavirus, previste dall’ordinanza urgente della regione Sicilia (che a quanto pare non sarà l’unica a prenderle), ci sono:

  • chiusura di piscine, palestre e centri di benessere;
  • comunicazione al comune, al dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio nonché al proprio medico di medicina generale con obbligo di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni dall’arrivo con divieto di contatti sociali, di osservare il divieto di spostamento e di viaggi, di rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza da parte di tutti coloro che negli scorsi 14 giorni hanno soggiornato in zone a rischio epidemiologico, o sia transitato e abbia sostato nei territori della Regione Lombardia e dalle province di Province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini; Pesaro e Urbino; Venezia, Padova, Treviso; Asti e Alessandria.

L’ordinanza Regione Sicilia 8 marzo 2020