Scuola, supplenze
Supplenze 2020/21: le nomine saranno in due step, tempistica

Le conseguenze dello tsunami Coronavirus sulla scuola, potrebbero vedersi anche a medio-lungo termine: ci si aspetta un boom di 200mila supplenze, come riporta Il Sole 24 ore. La causa è presto detta: lo stop dei concorsi che include una platea di 70mila persone, lascerà cattedre scoperte. Il Ministro Azzolina avrebbe voluto emanare i bandi entro febbraio, ma l’emergenza da COVID-19 ha bloccato tutto.

Coronavirus: stop concorsi scuola, spazio alle supplenze

Secondo il calcolo de Il Sole 24 ore, a settembre sono previste fino a 200mila supplenze nella scuola, se l’emergenza da Coronavirus non rientra velocemente. Infatti, ai 170mila supplenti di quest’anno, si andrebbero ad aggiungere le 30.000 cattedre lasciare scoperte dai pensionamenti. Lo scenario più grave potrebbe essere evitato se si riuscisse ad emanare e concludere entro l’estate almeno il concorso straordinario per la scuola secondaria, vista la sua procedura semplificata. Ma al momento, è soltanto una speranza.

Loading...

I concorsi stoppati al momento

I concorsi che al momento sono stoppati, sono:

  • Concorso scuola primaria e infanzia, 13.000/15.000 posti
  • Concorso straordinario scuola secondaria, 24.000 posti
  • Concorso ordinario scuola secondaria, 25.000 posti
  • Concorso Insegnanti di religione, 5.000 posti